Ce l'ho con... Donnarumma destinato a lasciare il Milan. Dov'è lo scandalo?
10/02/2017, 15:00
di Andrea Distaso
Prima o dopo, Donnarumma lascerà il Milan. E' scritto, fa parte di una logica di mercato in cui un professionista offre le proprie prestazioni al migliore offerente. Da anni, il campionato italiano è diventato un torneo di transito, un trampolino di lancio per talenti in cerca di una ribalta per poi spiccare il grande salto, che si chiama Premier League, Barcellona, Real Madrid o Bayern Monaco. In un contesto in cui i sentimenti non contano più nulla e l'attaccamento alla maglia è diventata solo una bella perifrasi da utilizzare con i tifosi, perchè sorprendersi se un giorno il giovane di maggiore talento della formazione rossonera ambisse ad un campionato più competitivo?

Il tema del delicato rinnovo di contratto continua a far dibattere nel mondo rossonero, spaventato dalla prospettiva che la strategia mediatica adottata sino ad oggi dall'agente Mino Raiola abbia come scopo un clamoroso trasferimento alla Juventus. Il "tradimento" per antonomasia per il popolo milanista, uno smacco clamoroso per la vecchia e per la nuova proprietà che sta per insediarsi, che non avrebbero avuto la capacità di trovare gli argomenti giusti per convincere Donnarumma a sposare la causa rossonera. Ma perchè aspettarsi una dichiarazione d'amore da parte di un ragazzo di nemmeno 18 anni che sa di essere nato con le stimmate del predestinato e che ha compreso che è questo il momento di cavalcare l'onda facendo le scelte giuste soprattutto nel suo interesse, come farebbe qualsiasi altro professionista al suo posto?

La senzazione è che alla fine l'erede designato di Buffon in Nazionale prolungherà il suo contratto col Milan e che, qualora dovesse andarsene, lo farà tra un paio di anni, preferibilmente all'estero, con possibilità di guadagno maggiori per tutti: per lui, per il suo procuratore, per la formazione rossonera stessa. E lo scandalo dove sarebbe?

Andrea Distaso
Tutte le ultime sulla tua squadra sulle nostre app, scegli la tua: Android iOS Windows Phone
Leggi anche...
09/02
19
Mancini: 'Io al Milan? Non credo, Mirabelli e Fassone non li sento da un po''
07/02
241
di Andrea Distaso
Ce l'ho con... Mancini al Milan, un'idea folle. Mai più Rizzoli nei big match!
Commenti
Devi inserire un contenuto al tuo commento prima di inviarlo!
Grazie per averci inviato il tuo commento. È stato ricevuto e verrà valutato. Se sarà ritenuto pubblicabile sarà online a breve. Il sistema non accetta pubblicazioni ripetute dello stesso commento, ti chiediamo quindi di evitare di inviarlo nuovamente.
Invia
Per poter commentare effettua il LOGIN
Per poter commentare effettua o accedi con Facebook