Come spiegare il closing del Milan con un paragone comprensibile?
28/03/2017, 09:31
Da VivoPerLei
Acacio scrive:


Quello che è successo in questo pasticciaccio della cessione del club rossonero può essere meglio compreso immaginando se io, con il concessionario, avessi usato la stessa strategia degli investitori cinesi.

Partiamo da un assunto di partenza, ovvero che il Milan, squadra non quotata in borsa, senza stadio di proprietà, con debiti societari e risultati recenti abbastanza deludenti e una rosa di non primissimo piano, abbia un valore simile a quello dell'Inter, ceduta a Suning per 225 milioni di euro.
E che l'auto che ho comprato ha un valore di 10.000 Euro...
>>>CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE<<<

Luca Borioni risponde:

Il bizzarro e divertente paragone rende bene l'idea del momento sospeso del Milan. Questo è forse l'aspetto più inquietante. Continua a rimanere tutto in sospeso, nessun programma, zero certezze, si naviga a vista. Ecco perché in questo contesto i risultati ottenuti da Montella hanno un grande valore. Permetteranno al Milan di ripartire - quando sarà possibile - su basi tecniche solide. Non è poco.
>>>CLICCA QUI PER COMMENTARE<<<
 
Leggi anche...
27/03
Como come il Milan: 'Closing rinviato'
27/03
106
di Gianluca Minchiotti
Il Milan dei lussemburghesi: le origini