Da Pjanic e Benatia a Pjaca e Dani Alves: la nuova Juve non c'è
04/11/2016, 13:00
di Luca Borioni
Tutto ruota attorno a Higuain. Come era logico che fosse. Il centravanti re del gol, mister 90 milioni, l’attaccante con cui la Juventus intende andare all’attacco di tutti i trofei, condiziona in un modo o nell’altro la stagione bianconera. E se anche la questione del gioco dipendesse dal fattore Pipita? Se la difficoltà (attuale) di Allegri dipendesse direttamente dalle modifiche al sistema di gioco che una punta catalizzante ed esclusiva come l’argentino impone? Curioso notare come, nel cono d’ombra proiettato da Higuain, si muovano con difficoltà quasi tutti i nuovi juventini, i neoacquisti arrivati in estate.

Pjanic in primis: fatica a imporre la sua indiscutibile qualità, ha un rendimento altalenante, non ha ancora trovato un ruolo stabile nello schieramento (ancor meno continuo) di Allegri. Ma anche Dani Alves: il suo stile anarchico e originale non ha ancora convinto, si concede pause in fase difensiva che mal si adattano al campionato italiano, non sembra ancora pienamente integrato nel gioco. E poi c’è Pjaca che nella prima fase non è stato coinvolto con troppa generosità da Allegri – sempre attento a dosare l’utilizzo dei giovani – mentre adesso, quando sarebbe stata utile la sua versatilità, è fuori per infortunio. Ma il cambiamento fatica a imporsi anche in difesa, con un Benatia (altro infortunio superato) utilizzato fin qui saltuariamente dal tecnico (e il discorso vale anche per Rugani).

La Juve dei nuovi non decolla, un rigore di Higuain non basta a risolvere una serata di Champions e a soddisfare le aspettative dei tifosi. E se Allegri puntasse con decisione proprio su Higuain? Ovvero se il gioco della Juve fosse finalizzato principalmente per la potenza di fuoco dell’argentino? Perché così non è stato finora, con Mandzukic alternativo al compagno, con Dybala alla ricerca di un ruolo efficace come l’anno scorso, senza Higuain. Se il sistema di gioco prevedesse un solo bomber sui cui riversare tutto il gioco, forse la Juve troverebbe una via al bel gioco, di pari passo con i risultati. E forse Pjanic scoprirebbe una collocazione tattica gradita e finalmente definitiva, così come gli altri nuovi, da Alves a Pjaca. Altrimenti non resta che attendere, in fondo potrebbe anche essere una semplice questione di tempo…
Luca Borioni
Tutte le ultime sulla tua squadra sulle nostre app, scegli la tua: Android iOS Windows Phone
Leggi anche...
04/11
409
Juve, Buffon avvisa i compagni: 'In Italia si scansano, in Europa no!'
04/11
121
Juve, Allegri è una furia: Dybala gioca a basket e non fa fisioterapia
Commenti
Devi inserire un contenuto al tuo commento prima di inviarlo!
Grazie per averci inviato il tuo commento. È stato ricevuto e verrà valutato. Se sarà ritenuto pubblicabile sarà online a breve. Il sistema non accetta pubblicazioni ripetute dello stesso commento, ti chiediamo quindi di evitare di inviarlo nuovamente.
Invia
Per poter commentare effettua il LOGIN
Per poter commentare effettua o accedi con Facebook