Football Leaks, Doyen e i sentieri della Gnocca Economy
17/12/2016, 20:30
di Pippo Russo
Di cosa parlano fra loro i potenti della finanza calcistica, i grandi strateghi dell’economia parallela del calcio globale? Di calciatori? Di opportunità d’investimento? Di mercati sui quali puntare? Nossignori. Quando parlano fra loro, questi illuminati innovatori dell’economia calcistica discutono di gnocca. Sì, avete letto bene. Proprio gnocca. O patonza (quella che “deve girare”), o come meglio v’aggradi chiamare quella cosa lì che tira più d’un pacco di bond e stock option. È questo il tema privilegiato negli scambi di messaggi WhatsApp fra due dei massimi esponenti di Doyen Sports Investments: il senhor Nelio Lucas, CEO del fondo maltese, e il giovane Arif Efendi, uno dei proprietari del fondo nonché rampollo della dinastia che l’ha fondato. Ampi stralci dei flussi di messaggeria fra questi due gentiluomini sono stati riportati dal sito francese Mediapart, in due articoli dai titoli eloquenti: “Le president du Real Madrid, les prostituées et l’argent sale” (“Il presidente del Real Madrid, le prostitute e il denaro sporco”), e “Caisse noire et commissions occultes: la methode Doyen” (“Fondi neri e commissioni occulte: il metodo Doyen”). Per leggere interamente i due articoli bisogna essere abbonati, ma noi di Calciomercato.com ve ne riportiamo alcuni stralci. Sembra di trovarsi innanzi la sceneggiatura di un film interpretato da Alvaro Vitali e Bombolo. Mancano solo pernacchie e scoregge, e il quadro sarebbe compiuto.

Cominciamo dal pezzo che riguarda Florentino Perez e tira in ballo anche Adriano Galliani. Se n’è parlato nell’articolo messo in linea stamani, e ecco qui lo stralcio cruciale. Nelio Lucas e Arif Efendi si scambiano messaggi dopo che la sera prima il CEO di Doyen aveva visto Florentino Perez particolarmente su di giri in un locale notturno (“si è sfilato la cravatta e ha ballato”). A quel punto Lucas chiede a Arif Efendi di mettergli a disposizione la lussuosa casa di Miami. Per fare cosa? Leggiamo cosa scrive Lucas: “Fratello mio, è molto importante. (…) Voglio fare venire le ragazze per stare con noi, Florentino, Galliani e qualche dirigente”. Poi chiede se ci si possa fidare di una certa Violet come “fornitrice di ragazze”. Arif risponde che non la conosce, e invita Lucas a fare ciò che deve. Gli mette pure a disposizione la propria camera, “dove diverse ragazze sono state scopate” (“Beaucoup de filles ont été baisées dans cette chambre”), ponendo però due condizioni: che vengano tolte da lì le foto (guai!), e che venga chiusa a chiave la camera del padre Tevfik, soprannominato Skip. “Sono già lì” dice Nelio. “Ecco! Lo spirito del sesso ti ha catturato!” risponde Arif. Poi Nelio scherza dicendo che darà a Florentino la camera di Skip, e Arif risponde: “Per 20 milioni, per Kondogbia…”. Dallo scambio di messaggi intercorso l’indomani viene da pensare che la nottata sia andata a buon fine, e che addirittura se ne preveda un replay per la notte seguente. Ovviamente non possiamo sapere quale sia il confine tra la verità dei fatti e la fanfaronata. Possiamo soltanto menzionare i messaggi scambiati fra i due gentleman, e lasciare ai lettori libertà di formarsi un’opinione.




Che i due abbiano il cosiddetto “chiodo fisso” è confermato dal secondo articolo, che ospita un’abbondante rassegna di messaggi, oltre a tracce di un’avidità da psicanalisi. “Immagina come saremo fra dieci anni. Se dio vuole, saremo dei re” scrive Arif. “Non dimenticare il nostro motto: nella buona o nella cattiva sorte, sempre insieme. Sarà un successo e diventeremo miliardari!!!” risponde Nelio. Sani valori, di borsa. Ovvio che l’altro grande valore, quello che tira più d’ogni altra cosa al mondo, non venga minimamente sacrificato. Come riferisce l’articolo, nel 2013 Arif è in cerca di un appartamento a Londra. Ne ha adocchiato uno particolarmente invitante. Motivo? “È perfetto per le orge”, dice all’amico Nelio, che risponde con un “Oh oui!!!”.



Spicca il via vai di donne, ingaggiate per prestazioni non specificate. L’articolo segnala che fra marzo 2014 e settembre 2015 Nelio Lucas ne convoca in quattordici occasioni, Provengono da Minsk, Mosca e San Pietroburgo. Una fra queste, Kateryna, si presenta così nel profilo Twitter: “Bella donna – un paradiso per gli occhi, un inferno per lo spirito, un purgatorio per il portafoglio”. Il 9 aprile 2014, riferisce Mediapart, Nelio Lucas fa spostare sia Kateryna che un’altra dama, di nome Vladyslava, con destinazione Madrid. Quel giorno si disputa il quarto di finale di Champions League fra Atletico Madrid e Barcellona. Nell’articolo viene riprodotta la fattura per viaggi aerei fra Madrid e Mosca, e poi fra Londra e San Pietroburgo, riguardanti la signora Vladyslava. La fattura è emessa a Vela Management, società di Nelio Lucas con sede a Malta.



Non possono mancare gli scambi d’opinioni sul tema fra i due gentiluomini. Chi vuole approfondire, legga bene lo screenshot a seguire o, meglio ancora, spenda un misero euro per accedere ai contenuti di Mediapart. Mi limito a segnalare quel messaggio WhatsApp datato luglio 2013, in cui Nelio dice a Arif: “Ce serait bien si tu pouvais me rembourser ces 2 500 livres sterling, c’est moi qui a payé les salopes!!!”. Che tradotto sta per: “Sarebbe il caso che mi rimborsassi quelle 2500 sterline, sono stato io a pagare le troie!!!”. Chissà, magari stavano soltanto parlando per metafore.

P.S.: Ma come mai l’Espresso, che pure fa parte del consorzio European Invesigative Collaborations (EIC) e dunque ha tutti i materiali di Football Leaks, è ancora fermo alla settimana scorsa con gli aggiornamenti mentre tutte le altre testate vanno avanti come bulldozer? Il webmaster non lavora nei fine settimana?

@pippoevai


Pippo Russo
Tutte le ultime sulla tua squadra sulle nostre app, scegli la tua: Android iOS Windows Phone
Leggi anche...
16/12
41
Football Leaks: il caso Kondogbia e le prostitute pagate da Doyen per il Real
Commenti
Devi inserire un contenuto al tuo commento prima di inviarlo!
Grazie per averci inviato il tuo commento. È stato ricevuto e verrà valutato. Se sarà ritenuto pubblicabile sarà online a breve. Il sistema non accetta pubblicazioni ripetute dello stesso commento, ti chiediamo quindi di evitare di inviarlo nuovamente.
Invia
Per poter commentare effettua il LOGIN
Per poter commentare effettua o accedi con Facebook