Inter, altro talento nel mirino: Bastoni osservato speciale. E Suning approva
15/03/2017, 09:00
di Fabrizio Romano
L'identikit è chiaro: forti, giovani, preferibilmente italiani. La linea Suning è delineata per l'Inter del futuro, investimenti precisi e tanti talenti già messi nel mirino, oltre ai nomi grossi da inseguire sul mercato. Non è stato un caso - tutt'altro - l'investimento su Gagliardini a gennaio, fuori budget ma studiato nel dettaglio per eludere il Fair Play Finanziario. E adesso, i rapporti stretti con l'Atalanta hanno messo al centro dei radar nerazzurri il giovanissimo difensore Alessandro Bastoni, classe '99, già al debutto in Serie A nelle scorse settimane grazie al lavoro del solito Gasperini.

OSSERVATO SPECIALE - Già noto al direttore del settore giovanile Samaden da anni così come al ds Ausilio, Bastoni sta mostrando personalità abbinata alle sue qualità tecniche al punto da meritarsi gli occhi addosso di tanti club. E l'esordio tra i grandi è stato una vetrina enorme per Alessandro, tanto che l'Inter si è attivata in prima linea per farlo seguire con massima continuità. Bastoni è promettente, sì, ma anche qualcosa di più: sul lato delle caratteristiche tecniche e fisiche ha tutte le carte in regola per sfondare, la vera forza aggiuntiva sta nella testa. Perché parliamo di un ragazzo educato, serio, concentrato sul campo senza mai montarsi la testa; il segreto del boom della cantera Atalanta è anche questo, Bastoni non fa differenza.

TRA SUNING E PERCASSI - E così l'Inter si mette in fila, Bastoni piace moltissimo, è un '99 da tenere d'occhio e poter bloccare in ottica futura. Questo il piano attuale, se il difensore confermerà questa impressionante crescita. Presto i dialoghi con l'Atalanta potranno ripartire, ma il suo nome è già spuntato nelle lunghe giornate di contatti e trattative per Gagliardini a gennaio scorso. Lì, Suning con Steven Zhang in primis e con la figura fondamentale di Ausilio ha potuto stringere rapporti ottimi con la proprietà dell'Atalanta, la famiglia Percassi. Progetti di collaborazione in Cina, feeling immediato e la sensazione che l'Inter con la Dea potrà fare affari spesso e volentieri. Bastoni dovrà meritarselo, ma intanto è finito nel mirino. Talentuoso, giovane, italiano. La strada è quella giusta.
Fabrizio Romano
Tutte le ultime sulla tua squadra sulle nostre app, scegli la tua: Android iOS Windows Phone
Leggi anche...
14/03
18
Inter, Gagliardini il tuo Marchisio?
14/03
217
Di Maria o Mertens: gran mercato Inter
13/03
183
di Cristian Giudici
Intermania: Kondo asfalta Kessie. Pioli convince la Curva, non ancora Suning
Commenti
Devi inserire un contenuto al tuo commento prima di inviarlo!
Grazie per averci inviato il tuo commento. È stato ricevuto e verrà valutato. Se sarà ritenuto pubblicabile sarà online a breve. Il sistema non accetta pubblicazioni ripetute dello stesso commento, ti chiediamo quindi di evitare di inviarlo nuovamente.
Invia
Per poter commentare effettua il LOGIN
Per poter commentare effettua o accedi con Facebook