Juve e Napoli, ora l'Italia vi ringrazia
29/09/2016, 15:30
di Luca Borioni
Per una volta siamo sul tetto d’Europa. Va bene, il primato è effimero ed è legato al doppio exploit infrasettimanale di Napoli e Juventus, ai gol (quattro più quattro) messi a segno dalle due nostre rappresentanti nell’ultimo turno di Champions League, rispettivamente contro Benfica e Dinamo Zagabria. Un episodio, una coincidenza? Vedremo.

Ma intanto siamo lassù. Le tedesche hanno visto cadere il Bayern di Ancelotti, imbattuto in Bundesliga ma beffato dall’Atletico Madrid. Dal canto loro le spagnole hanno visto il Real Madrid impattare sul campo sempre inospitale del Borussia Dortmund. E, per quanto riguarda le inglesi, il pareggio imposto dal Celtic al Manchester City ha impedito il pieno di vittorie. Nessuno come noi, con otto gol all’attivo e per una volta zero imperfezioni. In assoluto, in questo avvio di Champions, solo la Spagna con il suo plotone di quattro big regge il nostro passo (noi 10 punti con due squadre, loro 20 con appunto 4).

Sarebbe semplice leggere la doppia vittoria italiana tra martedì e mercoledì come il segnale squillante di un confronto che si ripeterà in campionato. Oppure, entrando nel dettaglio dei due confronti, come il tema di un dibattuto destinato a svilupparsi sempre di più. In particolare, verrà presto da chiedersi, al di là della classifica in evoluzione: meglio Napoli o Juventus? Meglio chi ha aggiunto un Higuain al proprio motore già roboante o invece meglio chi è rinato da quella cessione in apparenza lacerante? 

Ma perché sprecare energie? Sarebbero, al momento, discussioni inutili. Se preferite, argomenti da bar. Ciò che conta sottolineare è invece la partenza promettente come non mai e – lo dicono i risultati – stavolta più per merito del Napoli che della Juve. Perché se la squadra di Sarri ha messo in fila due vittorie su due, quella di Allegri si è sbloccata in Croazia dopo aver faticato all’esordio. La prestazione del Napoli con il Benfica al San Paolo è stata spettacolare e, assieme al poker bianconero, lascia pensare che la stagione europea delle nostre potrebbe essere più confortevole che mai, potrebbe costringerci a rivedere i pessimi giudizi dati al nostro calcio negli ultimi anni (ad eccezione della Juve finalista a Berlino due stagioni fa). Non resta che attendere, ma intanto questo potrebbe essere un modo elegante e sensato per uscire dalle beghe interne e spesso frustranti del nostro campionato. Napoli e Juve rivali? D’accordo, ma anche in prima linea per ritrovare una reputazione internazionale.
Luca Borioni
Tutte le ultime sulla tua squadra sulle nostre app, scegli la tua: Android iOS Windows Phone
Le più commentate
14:15
1049
di Daniele Longo
Milan, viaggio segreto di Mirabelli e Fassone: in arrivo un grande colpo
09:15
667
Fair play finanziario, perché il Milan spende e l'Inter no. Ma c'è un rischio
14:30
572
di Gianluca Minchiotti
Via dalla Juve: Dybala ci sta pensando. Fra incedibilità e Barcellona: il punto
Commenti
Devi inserire un contenuto al tuo commento prima di inviarlo!
Grazie per averci inviato il tuo commento. È stato ricevuto e verrà valutato. Se sarà ritenuto pubblicabile sarà online a breve. Il sistema non accetta pubblicazioni ripetute dello stesso commento, ti chiediamo quindi di evitare di inviarlo nuovamente.
Invia
Per poter commentare effettua il LOGIN
Per poter commentare effettua o accedi con Facebook