Juve-Inter decisa dai confronti sulle due fasce?
06/02/2017, 09:18
Da VivoPerLei
Oozora scrive:


Dopo tanta attesa, più per i giornalisti che per i tifosi (dacchè il risultato era scontato), scendono in campo la Juventus, imbattuta in casa, e l'Inter, in cerca di un risultato quantomeno positivo. 
Senza troppi giri di parole: i bianconeri hanno meritato di vincere. Anzi, rincarerò anche la dose: i bianconeri hanno ampiamente meritato la vittoria, niente da dire. Lo so, lo so, amico bianconero che stai guardando sgomento questo articolo, un interista sta dicendo che avete vinto con merito. Non ha iniziato frignando, o con il rosico pari a quello di un castoro nella valle del legno. Deve sembrarti una cosa incredibile. E forse lo è per davvero.
Vogliamo scendere ancora più nei dettagli? La Juventus nel primo tempo ha capitalizzato alla grande col grandissimo gol di Cuadrado, che ha segnato un gol a dir poco stupendo, e ha preso anche due traverse, la prima col tiro a giro di Dybala (osservato speciale di Bauza, assieme ad Icardi), la seconda con Pjanic, col tiro deviato da Handanovic ...
>>>CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE<<<

Luca Borioni risponde: 

È stata una partita intensa, sostanzialmente equilibrata. La differenza l'ha fatta il valore dei singoli, quelli della Juve possono vantare un maggior spessore tecnico e soprattutto caratteriale a questi livelli. Rigori a parte, un ruolo fondamentale l'hanno svolto gli interpreti sulle fasce. Mandzukic è stato monumentale, Alex Sandro anche se con una prova in tono minore, lo ha supportato adeguatamente. Dall'altro lato Lichtsteiner e appunto Cuadrado hanno svolto un lavoro altrettanto funzionale. Nel piano tattico di Pioli è stato invece fatale il "tradimento" di Candreva e Perisic che avrebbero potuto dare un senso al 3-5-2 scelto per la sfida e che invece sono scomparsi dal confronto, lasciando il risultato alla Juve.
>>>CLICCA QUI PER COMMENTARE<<<




 
Leggi anche...
06/02
5
Murillo: 'Abbiamo giocato una partita intelligente, l'ha decisa Cuadrado'
02/02
6
Juve, il jolly Mandzukic convince sempre di più