L'agente di Gabigol a Milano: tuona con l'Inter. E c'è il problema ingaggio
15/04/2017, 08:30
di Fabrizio Romano
"L'Inter lo ha umiliato". Una frase pronunciata spesso da Wagner Ribeiro, uno degli agenti più potenti del mondo con una scuderia che va da Neymar a Lucas Moura. E c'è anche lui, Gabriel Barbosa, quel Gabigol portato in nerazzurro e fin qui utilizzato poco, pochissimo. Da qui la missione in Italia di Wagner, presente in queste ore a Milano: segue il derby da vicino, ha previsto un incontro con il ds dell'Inter, Piero Ausilio, per chiedere chiarezza sul futuro di Gabigol.

PROBLEMA INGAGGIO - Gabriel è tutt'altro che contento di come stanno andando le cose. Perché dopo il gol di Bologna si auspicava un maggiore utilizzo; e invece è scomparso, non fosse per qualche minuto inutile nel finale contro la Roma. Niente da fare, tra Gabigol e Pioli non scatta il feeling e Wagner Ribeiro vorrà spiegazioni. Si aspettavano tutti molto di più da un giocatore pagato 30 milioni in estate. E il vero problema per giugno sarà la richiesta di Gabriel: giocare con continuità oppure sarà addio. Prestito? Soluzione ideale, ma l'ostacolo esiste. Ovvero un ingaggio da top player, 3,5 milioni di euro, che complica un prestito con stipendio pagato. Lo stesso problema avuto a gennaio con i club che lo hanno richiesto. Ecco come nascono le complicazioni sul futuro di Gabigol, aspettando l'incontro con l'Inter. E giocando sempre meno...
Fabrizio Romano
Tutte le ultime sulla tua squadra sulle nostre app, scegli la tua: Android iOS Windows Phone
Leggi anche...
14/04
283
Ag. Gabigol: 'Arrivato da campione, umiliato dall'Inter. Via per un top club'
Commenti
Devi inserire un contenuto al tuo commento prima di inviarlo!
Grazie per averci inviato il tuo commento. È stato ricevuto e verrà valutato. Se sarà ritenuto pubblicabile sarà online a breve. Il sistema non accetta pubblicazioni ripetute dello stesso commento, ti chiediamo quindi di evitare di inviarlo nuovamente.
Invia
Per poter commentare effettua il LOGIN
Per poter commentare effettua o accedi con Facebook