La Juve giocherà in difesa anche mercoledì in Coppa Italia?
03/04/2017, 15:21
Da VivoPerLei
bruceprotto scrive:


Da Juventino ieri sera mi sono vergognato,del modo in cui a giocato la mia squadra,lo dico perche' non si puo' giocare chiusi nella meta' campo, togliendo un paio d'azioni, quella del gol e la rianimazione dopo quello subito, una squadra davvero in calo fisico, nazionali a parte. Marchisio lo specchio di se stesso, Lemina sulla fascia inguardabile, che si auto lancia e non la riprende mai, Pjanic non ne azzecca una, poi quando ho visto Chiellini fare i lanci, allora ho capito che ieri stava giocando non sottotono, di piu'. Abbiamo Higuain, che sta li per segnare e non riceve un pallone degno di nota ...
>>>CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE<<<

Luca Borioni risponde:

È vero che quella di Napoli non è stata la miglior partita dell'anno per i bianconeri, ma sarebbe stato anche assurdo pretendere che lo fosse. Bisogna considerare la questione ambientale, il fatto che questa partita (molto più importante per Sarri che per Allegri) sia arrivata alla ripresa del campionato, con molti nazionali non al meglio, alla vigilia di altre partitissime a conciare dal bis di Coppa Italia sempre al San Paolo.

Tutte queste considerazioni non dico che giustificano ma rendono comprensibile l'atteggiamento prudente, o meglio "di controllo", ma se volete anche "difensivista" della squadra.

C'è un dato da considerare. La gara di mercoledì sarà probabilmente un'altra partita. Vedremo temi tattici nuovi, altri interpreti e condizioni atletiche diverse. Quindi ci si può aspettare anche una Juventus con maggiore personalità, quella che in campionato non era richiesta e che in Coppa Italia invece sarà fondamentale per il passaggio del turno. Sarà anche una prova del nove per Allegri: se chiuderà a riccio la Juve in difesa del vantaggio della semifinale di andata, allora risulterà... indifendibile.

>>>CLICCA QUI PER COMMENTARE<<<



 
Leggi anche...
03/04
2
Coppa Italia, Juve: in due sicuri del posto contro il Napoli
03/04
153
di Nicola Balice
La solitudine di Higuain contro tutta Napoli: lo abbandona anche Allegri