258
L'evidente calo di rendimento accusato negli ultimi mesi e le voci di mercato sempre più insistenti su una separazione al termine della stagione - nell'ambito di una trattativa per un eventuale prolungamento di contratto molto complicata - hanno posto in casa Inter il problema dell'eredità di Stefan de Vrij. Il club nerazzurro è immediato corso ai ripari, allacciando già da diversi mesi i rapporti col Torino e con l'entourage di Bremer per provare ad anticipare le mosse di una concorrenza sempre più numerosa. Una concorrenza che non ha rinunciato ancora all'idea di effettuare il sorpasso, pur sapendo che le mosse di Marotta ed Ausilio hanno fatto guadagnare una concreta pole position al club campione d'Italia.

Inter, si punta ad una contropartita per arrivare a Scamacca
LA CONCORRENZA - Milan e Juventus sono le due società che in Italia stanno partecipando alla corsa per il forte difensore brasiliano, nonostante i rossoneri siano principalmente proiettati in questo momento sull'olandese Botman del Lille e i bianconeri rischino di pagare lo scotto dello "scippo" ai granata del centrale del Frosinone Federico Gatti. Il recente prolungamento di contratto fino al 2024 siglato da Bremer col Torino concede la possibilità al presidente Urbano Cairo di avere un rinnovato e più grande potere contrattuale in sede di trattativa con le squadre interessate al suo gioiello e in suo soccorso possono arrivare quei club stranieri che a loro volta hanno iniziato a seguire la situazione con sempre maggiore interesse. Un discorso che riguarda la Premier League ma che, negli ultimi tempi, ha coinvolto pure il Bayern Monaco, che perderà Sule al termine della stagione a parametro zero e che ha in mente di operare un investimento per rinforzare una difesa nella quale gli oltre 40 milioni di euro pagati per Upamecano l'estate scorsa non hanno ancora ripagato le attese.

STRATEGIE NERAZZURRE - Al momento, secondo quanto risulta a calciomercato.com, dall'Inter traspare serenità in merito agli ultimi sviuppi, proprio perchè le sue manovre di accerchiamento nei confronti del giocatore e del Torino sono partite con largo anticipo e il prolungamento del contratto per un'ulteriore stagione rientra più in una logica di riconoscenza del brasiliano verso Cairo. Quel che è certo è che, per muoversi concretamente su un giocatore di questo livello e così ambito in Europa, i nerazzurri dovranno avere prima la certezza di individuare un acquirente per De Vrij, legato al club di Viale della Liberazione fino a giugno 2023 ma che, di comune accordo col suo agente Mino Raiola, dovrà essere piazzato per circa 20 milioni di euro. Mosse, strategie e nuove pretendenti all'orizzonte: la corsa per Bremer si infiamma.