Ivan Strinic è finalmente tornato a disposizione. Il terzino croato era stato bloccato per un problema cardiaco poco dopo il Mondiale di Russia chiuso da vice-campione con la sua Croazia. Il Milan lo ha aspettato, si è cautelato sul mercato, e ora, ricevuto l'ok dei medici è tornato ad allenarsi per rimettersi il prima possibile in ritmo partita. Con la presenza in rosa di Ricardo Rodrguez e Diego Laxalt non sarà facile, ma la cessione a gennaio è fuori discussione.

TORNA E RESTA - Presente al WyScout Forum di Amsterdam il suo agente, Tonci Martic ha confermato ai microfoni di Calciomercato.com la volontà di Strinic e del Milan di trattenerlo a gennaio: "Ivan finalmente sta bene, è contento di aver ricevuto l'ok dei medici e vuole tornare a disposizione il prima possibile.
Avevamo ricevuto l'ok di un luminare europeo già da tempo, ma abbiamo rispettato la decisione del Milan per una tranquillità in più loro e nostra. A gennaio non è minimamente in discussione la sua partenza. Certo rientrare in ritmo non sarà semplice, ma sono convinto che Ivan fosse il terzino titolare, per caratteristiche tecniche e fisiche, che aveva in mente Gattuso a inizio anno. Noi siamo convinti che quando sarà al 100% potrà essere considerato un titolare in questo Milan e siamo fiduciosi per il futuro".