Insulti a un arbitro donna. E' quanto successo a Mestre, nel corso di una partita della categoria Giovanissimi, al torneo Sottana, tra le squadre del Treporti e della Miranese. Come racconta Il Gazzettino, una ventina di genitori dei ragazzini del Treporti sin dal fischio finale si è scagliato contro il direttore di gara, Giulia Nicastro, ventiduenne con una quarantina di partite alle spalle, invitandola a dedicarsi al 'mestiere più antico del mondo'. 

Non solo i genitori con le loro offese, ma anche uno dei giocatori, un 14enne che si è abbassato il pantaloncini in campo sfidando l'arbitro ad espellerlo oppure a effettuare pratiche sessuali con lui. Gesti che hanno colpito tutti, con la dirigenza della Miranese che lo staff del torneo che hanno sostenuto sia all'intervallo che a fine gara l'arbitro. I dirigenti del Treporti, invece, non hanno fatto niente, non fermando i genitori dei ragazzi.

In serata è arrivato il messaggio di solidarietà del Palermo, in cui milita il fidanzato di Giulia Nicastro, l'attaccante Stefano Moreo.