Gian Piero Gasperini, allenatore dell'Atalanta, ha parlato ai canali ufficiali della Uefa: "Dopo la sconfitta di Zagabria, inaspettata nei numeri e per come è stata giocata, avevamo bisogno di prendere familiarità in una competizione come la Champions per dimostrare che non ci siamo arrivati per caso. Contro lo Shakhtar abbiamo fatto una partita giusta che abbiamo perso nei minuti finali aumentando il rammarico ma anche dandoci la consapevolezza che possiamo disputare delle partite importanti anche a questi livelli".