Cagliari-Atalanta 0-2

Gollini 6: qualche intervento sicuro tra i pali, poi normale amministrazione.

Toloi 6: pochissime sbavature, puntuale e preciso nelle chiusure.

Palomino 6,5: perfetto nelle marcature preventuve, è miracoloso il salvataggio sulla linea di porta con Gollini battuto.

Djimsiti 6: fa valere il suo fisico nel duello di forza con Pavoletti.

Hateboer 6.5: spinge tanto sulla corsia destra, creando tanti problemi al malcapitato Padoin.

Pessina 6: un avvio timoroso, poi trova le misure aglia avversari e si disimpegna positivamente. Freuler 6,5: corre di qua e di là, è un motorino in mezzo al campo. Prezioso anche in fase di impostazione.

Castagne 6,5: sciupa qualche chance a ridosso dell'area avversaria, poi serve l'assist per la zuccata vincente di Zapata.

Ilicic 7: è una costante minaccia per la difesa del Cagliari, solo Cragno e il palo gli negano la gioia del gol. Indomabile.

Gomez 6,5: qualche lampo di classe, ma niente di trascendentale. Pettina la traversa su un tiro-cross insidioso.

(Dal 46' s.t. Pasalic 6,5: entra e segna nel giro di un minuto.)

Zapata 7: primo tempo incolore, nella ripresa sale in cattedra e trova il gol che sblocca la partita.


All. Gasperini 6,5: manda in campo il miglior undici a disposizione e la scelta viene ripagata. Una prestazione in crescendo, con Zapata e il neo entrato Pasalic bravi a bucare Cragno per la meritata vittoria che vale i quarti di Coppa Italia contro la Juve.