Dove giocherà Mario Balotelli la prossima stagione? La domanda avrà presto una risposta. L'attaccante azzurro, svincolato dopo la scadenza del contratto con il Marsiglia, ha studiato tutte le offerte e ha deciso di lasciare sul tavolo solo due buste,  quella del Flamengo e quella del Brescia. Niente Verona dunque, il primo a provarci, niente Fiorentina, che non è mai passata dalle parole ai fatti, nel futuro di Supermario c'è il Brasile o ancora l'Italia, a tre anni dall'ultima volta. Lo scenario è chiaro, la delegazione del Flamengo, composta dal vicepresidente ​Marcos Braz, il direttore esecutivo Bruno Spindel e l’avvocato Marcos Motta è arrivata in Europa con l'obiettivo di chiudere ​entro venerdì, giorno della scadenza per le iscrizioni ai quarti della Coppa Libertadores, in programma contro l’Internacional. Incontrerà Raiola, che in queste ore ha già sentito l'altra campana. LO SCENARIO - Quella di Cellino, che al di là le smentite di rito, vuole regalare Balotelli ai tifosi del Brescia. Secondo quanto appreso da Calciomercato.com l'offerta è di poco di un milione di euro di parte fissa più bonus, legati ai gol e alla salvezza, che potrebbero far arrivare l'ingaggio a circa 3 milioni di euro. Una proposta importante per un club neopromosso, che l'ex attaccante del Milan sta valutando con attenzione. Da una parte c'è il fascino del Brasile e una proposta economicamente più vantaggiosa, dall'altra c'è il calore della città dove è cresciuto e la consapevolezza di essere un idolo, un riferimento per tutta Brescia. Balotelli pensa, la scelta è vicina.