Mario Balotelli vittima di tentata estorsione da parte di una 19enne, a causa di una relazione avuta quando la ragazza aveva 17 anni. “O mi dai 100 mila euro o ti denuncio per violenza sessuale”, questo sarebbe stato il ricatto provato dalla ragazza, che risiede nel Bassanese.

L'INGANNO - Lo riporta Il Giornale di Vicenza, che aggiunge che la giovane, ai tempi della vicenda minorenne, aveva assicurato al calciatore di essere maggiorenne. I due si erano incontrati a Nizza, dove Balotelli ha giocato fino al 2019, nell’estate del 2017. Secondo la ricostruzione, Mario avrebbe chiesto alla ragazza quanti anni avesse, e lei per convincerlo della sua maggiore età gli avrebbe girato la foto della carta d’identità della cugina maggiorenne. 

TENTATA ESTORSIONE - Ad ottobre, pochi mesi dopo, secondo quanto ricostruito dalla Procura, la ragazza avrebbe raccontato della storia con Balotelli al suo avvocato, che le avrebbe consigliato di contattare l’attaccante del Brescia chiedendogli 100 mila euro, altrimenti lo avrebbe denunciato per violenza sessuale. Lo stesso avvocato, come riferito dal Corriere della Sera, avrebbe poi contattato Alfonso Signorini, direttore del settimanale Chi, per provare a vendergli la notizia. Balotelli si è rifiutato di pagare e ha sporto denuncia alla procura di Vicenza. Che, dopo circa due anni, ha chiuso le indagini.