Pjaca, Emre Can ma non soltanto. Durante questa finestra di mercato invernale appena conclusa, la Juventus è stata davvero vicina a cedere Federico Bernardeschi. Un addio sfiorato perché lo spazio è diventato sempre meno, il ruolo da trequartista non ha portato i frutti sperati e l'ex Fiorentina continua a non ingranare anche con Sarri. La società bianconera aveva dato il suo via libera alla cessione destinazione Barcellona, ma l'operazione di scambio con Rakitic si è bloccata in fretta. Eppure, non è finita qui.


RETROSCENA MILAN - Da parte della dirigenza del Milan infatti c'è stato un nuovo tentativo anche dopo aver venduto Suso al Siviglia, legato o slegato dallo scambio con Paquetà; a prescindere, i rossoneri volevano Bernardeschi a tutti i costi ma non è decollata l'operazione con la Juve. Questione di formula e di ingaggio oneroso, il Milan ha fatto altre scelte. Ma da parte dei bianconeri c'era stata un'accelerata sul fronte cessione per Bernardeschi davvero sfiorata in quest'ultima settimana di mercato. Ora, è tempo di riconquistare Sarri.

 Ascolta "Bernardeschi e l'addio alla Juventus sfiorato in extremis: la verità sul Milan" su Spreaker.