Bojan Krkic, attaccante del Montreal Impact, visto in Italia con le maglie di Milan e Roma, da talento del Barcellona non è riuscito a rispettare le promesse. Queste le parole a la Gazzetta dello Sport, con le quali analizza il suo passato in Serie A: “Feci bene, ma siccome arrivavo con quell’etichetta  (nuovo Messi, ndr) allora i tifosi si aspettavano che segnassi in tutte le partite. Una cosa così non puoi gestirla, viene dall’esterno, dai media. Mi chiede se avrei potuto fare meglio. Certo, è normale, serviva soltanto un po’ di pazienza. Però dico una cosa. Dopo aver giocato nella Roma, l’anno successivo mi prese il Milan. Segnai 3 gol e giocai in una squadra importante, con una maglia che conta. Ecco, se un club come quello ha creduto in me, vuol dire che all’Olimpico avevo fatto vedere belle cose".