Mattia Caldara, difensore dell'Atalanta, parla dopo la vittoria in Champions League sul Valencia: "E’ successo tutto velocemente, mi hanno detto di scaldarmi a 5′ dall’inizio della gara. E’ iniziata e poi ho fatto quel che so fare. E’ un mese che mi alleno bene, forte. Doveva succedere qualcosa, sono davvero felice. Il destino è particolare, sono contento di aver vinto qui. Il ritorno sarà tosto ma stasera è stata bella. Il mio cambio? Ero in sofferenza, il mister ha messo giocatori più freschi. Ci stava. Sono contento. Il 4-1? Tutto è stato perfetto, peccato per il gol subito alla fine. Giochiamo là come sappiamo. I tifosi? Incredibili, un rumore impressionante. Come sto? Bene, è stata una gara dispendiosa, ora pensiamo a domenica contro il Sassuolo ma sono contento di come è andata. Spirito di rivalsa? No, sono contento di essere tornato, ringrazierò sempre il Milan per la fiducia ma ora penso a Bergamo e all’Atalanta".