Fabio Caressa non ci sta: a chi lo accusa di essere stato 'troppo juventino' nella telecronaca di Juve-Atletico, il direttore di Sky Sport risponde per le rime. "Se mi sono riascoltato? Certo che mi sono riascoltato, come sempre. Ho sbagliato un paio di cose, me le sono segnate e sono errori che non rifarò. Ma nulla che abbia a che vedere col tono della telecronaca - le se parole a Repubblica -. Posso farvi l'elenco delle altre volte. Dopo la telecronaca di un Lione-Roma mi chiamarono lupacchiotto. Quando raccontai Dinamo Kiev-Inter ero interista. Ne ho fatte tantissime anche del Milan, e tutte le volte ho strillato come un pazzo. Il discorso è che io tifo perché le italiane passino nelle coppe europee"