Vorremmo mostrarti le notifiche per le ultime notizie e gli aggiornamenti.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie.

Scorrendo la pagina o cliccando il pulsante "ho capito" acconsenti all'uso dei cookie e accetti la privacy policy.

Ce l'ho con... Lotito, hai sbagliato tutto: dovevi cedere Luis Alberto e Milinkovic
Claudio Lotito ha sbagliato e probabilmente ne è consapevole. Il presidente della Lazio è da sempre un osso duro quando si tratta di cedere i suoi migliori calciatori al miglior offerente; raramente il prezzo si discosta dalle sue richieste di partenza, ma questa volta, con Luis Alberto e Milinkovic-Savic qualcosa non ha funzionato. Storie diverse, situazioni ambientali e di contorno differenti, ma un comune denominatore: la delusione per la mancata qualificazione in Champions League avrebbe dovuto imporre scelte drastiche, tra cui la cessione di due dei pilastri della passata stagione.

COPIE SBIADITE - Le sirene del mercato avevano suonato forti e chiare, con la Spagna e il Siviglia che avevano insinuato il dubbio nella testa di Luis Alberto sull'opportunità di tornare a casa. Le big europee, Paris Saint Germain in testa, e il Milan hanno bussato alla porta del numero uno biancoceleste per il centrocampista serbo, considerato da molti addetti ai lavori come il "nuovo Pogba". Ma, esattamente come l'ex asso della Juventus, la valutazione ha subito un'immediata impennata che ha finito per allontanare tutte le pretendenti, privando così la Lazio delle risorse per allestire una rosa più profonda e competitiva. Perchè il Luis Alberto e il Milinkovic-Savic ammirati in questo primo scorcio di stagione sono le controfigure dei giocatori ammirati nella passata stagione, le copie sbiadite di due potenziali campioni in grado di decidere da soli le partite.
IL TIFO NON CI STA PIU' - Prestazioni troppo sottotono per passare inosservate e finite nel mirino anche di una parte del tifo, che ieri ha mostrato i primi tangibili segnali di insofferenza, con gli striscioni esposti a Ponte Milvio contro i due calciatori. La prima spia di un distacco tra le parti figlio di un atteggiamento in campo che inizia ad essere mal sopportato; dai mal di pancia di Luis Alberto, auto-esclusosi dalla trasferta di Francoforte in Europa League per un presunto problema fisico non confermato dallo staff medico, all'indolenza di un Milinkovic-Savic che non riesce più a essere decisivo e che anzi risulta tra i peggiori in campo. Se la Lazio non decolla, la colpa è di Lotito.

Andrea Distaso

Tutte le ultime sulla tua squadra sulle nostre app, scegli la tua: Android iOS Windows Phone
Leggi anche...
08/10
13
di Luca Capriotti
Laziomania: Voglio vivere senza voce come Inzaghi
08/10
Lazio, il dottor Rodia: 'Leiva sta bene, Durmisi? Poteva andare peggio...'
07/10
Lazio, Immobile: 'Reagito da uomini'
Commenti
Devi inserire un contenuto al tuo commento prima di inviarlo!
Grazie per averci inviato il tuo commento. È stato ricevuto e verrà valutato. Se sarà ritenuto pubblicabile sarà online a breve. Il sistema non accetta pubblicazioni ripetute dello stesso commento, ti chiediamo quindi di evitare di inviarlo nuovamente.

Hai mai pensato di aprire un blog su Vivoperlei? Scrivi il tuo articolo, potresti vincere un premio ogni settimana!

Chiudi e non mostrare più Apri un Blog su VXL
Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname collegato alla sua registrazione e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Calcioinfinito srl manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.