L'allenatore dell'Inter Antonio Conte ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match di Europa League contro il Ludogorets: "La sconfitta con la Lazio? Brucia per il risultato finale, non per la prestazione, che penso sia stata buonissima contro una delle squadre più in forma del campionato. Detto questo si riparte con le nostre convinzioni e la nostra voglia di migliorare. L'obiettivo deve essere solo questo. Domani abbiamo un impegno in una competizione europea, è giusto rispettarla nel miglior modo possibile".

Sugli infortunati: "Brozovic è rimasto a Milano perché sta continuando ad accusare dei problemi alla caviglia, in questi due giorni non si è allenato e voglio venga fatto un programma personalizzato per recuperare al 100%. E' rimasto a Milano anche Skriniar, non avrebbe giocato e ho preferito rimanesse a casa perché aveva saltato dei lavori quando era rimasto influenzato.

Sull'inserimento di Eriksen: "Ogni singolo giocatore deve pensare a migliorare sé stesso. Non deve sperare in chi gli sta affianco. Io ho parlato di crescita individuale perché se questa ci sarà metteremo questa singola crescita nel collettivo e per forza di cose ci sarà un miglioramento da parte di tutta la squadra".