Alberto Gilardino, allenatore della Pro Vercelli, ex attaccante, tra le altre, di Parma, Milan e Fiorentina, parla a La Stampa, commentando così le partite del 2006, ritrasmesse in queste giorni: “Sono stato spettatore in prima fila e mi sono emozionato, anche se sono uno che non vive di ricordi. È stata una bella idea, una valvola di sfogo. Un invito a restare a casa: ha portato positività e serenità in un momento negativo. Da quelle immagini ho tratto tanti spunti. Un modo per dire: riusciremo a vincere anche stavolta. Noi a Berlino non eravamo favoriti, ma siamo riusciti ad alzare al cielo la coppa. Era un momento difficile per il calcio italiano: siamo usciti vincitori". E a proposito di Germania 2006, Gilardino ricorda della raccolta fondi al quale ha dato il via con i calciatori di quel fantastico Mondiale: "Ci siamo sentiti più che in altre occasioni poiché abbiamo dato vita a una raccolta fondi per la Croce Rossa: si può donare su www.gofundme.con/italiawc2006. Siamo scesi nuovamente in campo per vincere una sfida importante”