Ronaldo resta alla Juve, lo ha detto lui con una convinzione che non lascia spazio a dubbi: "Rimango al mille per cento". Ma un campione così, per quanto è forte e per quanto costa, non è solo uno che arriva, si mette le scarpe, si allena, gioca: ha un peso anche nelle scelte strategiche della società legate al campo, quindi al mercato. Non possono non incidere le sue idee, le sue opinioni, le sue convinzioni. Non stiamo dicendo che sarà Cristiano a indicare al club bianconero chi acquistare e chi cedere, o addirittura il nome dell'allenatore. Ma certamente, al momento di scegliere, la Juve terrà conto di quanto pensa il fuoriclasse portoghese. Non a caso, cercando un sostituto di Allegri, Agnelli si era indirizzato su Zidane, l'allenatore preferito da CR7. Poi è arrivato il Real Madrid con sedici milioni a stagione e se l'è portato via.

IL MERCATO DELLA JUVE: CONTINUA SU ILBIANCONERO.COM