Due frecce nere per la nuova Inter. Un anno dopo l'arrivo del ghanese Kwadwo Asamoah a parametro zero dalla Juventus, i dirigenti nerazzurri vengono dati sulle tracce di un altro esterno africano: il nigeriano Victor Moses. Due pedine da schierare sulle fasce nello scacchiere di Antonio Conte con il 3-5-2 come sistema di gioco principale. 

L'indiscrezione di mercato rimbalza da oltremanica. Moses è sotto contratto fino a giugno 2021 con il Chelsea, che lo scorso gennaio lo ha ceduto in prestito ai turchi del Fenerbahce per 18 mesi fino a giugno 2020. Avendolo già allenato ai tempi del Chelsea campione d'Inghilterra due anni fa, Conte lo conosce bene e lo preferisce al brasiliano Danilo del Manchester City.