Già nella giornata di ieri vi abbiamo raccontato, attraverso le notizie raccolte dal nostro inviato Daniele Longo, che Montolivo quasi certamente non avrebbe giocato nemmeno contro la Fiorentina. E anche oggi nessun quotidiano - nemmeno per un errore di stampa - dà una speranza all'ex centrocampista della Nazionale di scendere in campo. Se questa informazione venisse confermata quando conosceremo le formazioni ufficiali della gara di San Siro, attorno all'ora di pranzo, non potremmo più considerare questa decisione di Gattuso come un fatto tecnico normale.

Il Milan ha perso per infortunio Biglia e Bonaventura, e già qui ci siamo chiesti come mai non venisse neppure provato Montolivo, unico clone dell'argentino in organico. Quindi sono caduti per squalifica anche Kessie e Bakayoko, in contemporanea. Infine, nelle ultime ore, addirittura la riserva perenne Bertolacci: fuori causa perfino lui. Tra i centrocampisti, in un reparto già piuttosto carente, resta in piedi solo José Mauri il quale - con tutto il rispetto - non è Pirlo né Modric.  E, comunque, è l'unico sopravvissuto. Oltre a Montolivo, ovviamente. E allora?

Allora Gattuso, pur di non ricorrere all'ex viola, si inventa un centrocampo che nemmeno nelle partitelle del giovedì: Calabria, un terzino; Calhanoglu, un trequartista; José Mauri, ovviamente. Rino può ovviamente far giocare chi vuole, ci mancherebbe. Se però dice che è una decisione tecnica, come ha provato a far credere anche ieri, ci prende in giro. Lo fa con noi, e va bene. Lo fa con Montolivo, e in fin dei conti ci sta pure questo, visto che il calciatore continua a incassare regolarmente lo stipendio. Ma lo fa anche con i tifosi del Milan, i quali avrebbero invece il diritto di conoscere la verità. E di sapere perché oggi andranno a San Siro per vedere un terzino che fa la mezzala, anziché un ex azzurro tuttora attivo e sotto contratto, ancorché mai amato dal popolo rossonero.

E' forte il sospetto che la questione sia contrattuale, e che si vogliano evitare rivalse e questioni legali (da qui la partecipazione di Montolivo agli allenamenti). E' certo che la faccenda non è tecnica, perché in tutte queste partite con il centrocampo disintegrato Riccardo avrebbe dovuto trovare almeno un piccolo spazio per far vedere che non è più in grado di giocare a calcio (solo così si spiega questo ostracismo).

Aspettiamo le formazioni ufficiali di Milan-Fiorentina, ora. Ed eventualmente le spiegazioni di Gattuso.
@steagresti