Sembrava mancare solo la firma, per il passaggio di Matthijs de Ligt al Barcellona. Lo storico legame che lega l'Ajax ai blaugrana - e che in vista della prossima stagione ha portato i catalani a chiudere il colpo de Jong - e la grande stagione disputata dal difensore e capitano dei lanceri avevano portato il Barça in vantaggio sulla ricca, ricchissima concorrenza. Qualcosa, però, si è fermato nei discorsi tra le parti e ora le altre squadre, Juventus in testa, tornano a sperare.

DE LIGT PRENDE TEMPO - Come riporta Mundo Deportivo, de Ligt non è convinto dal progetto che gli è stato presentato dal Barcellona. Venerdì scorso, ad Amsterdam, il difensore ha incontrato personalmente il presidente del club, Bartomeu, e Abidal. Nessun problema per l'accordo economico, il classe '99 è però dubbioso per il ruolo che avrebbe nella squadra di Valverde. Con Piqué inamovibile, il dubbio legato alle condizioni - e al futuro - di Umtiti e le buone risposte date da Lenglet al suo primo anno in blaugrana, il Barça non gli garantirebbe un posto da titolare.


LA JUVE C'È - Per questo motivo, de Ligt ha preso tempo e deciso di valutare tutte le offerte che gli sono arrivate in questi mesi. Juventus, Manchester United e Paris Saint-Germain si sono fatte avanti col suo agente, Mino Raiola, che - al di là della squalifica ricevuta dalla Figc - non ha mai chiuso i contatti con altre società. De Ligt oggi saluta l'Ajax, impegnato contro il de Graafschap nell'ultima giornata di Eredivisie, e si mette sul mercato. L'asta non è chiusa, la Juve spera ancora.