Il campionato della consacrazione, possiamo dirlo con una giornata di anticipo, è ormai alle spalle e Rodrigo De Paul ha centrato appieno tutti i suoi obiettivi stagionali. Prima di tutto la salvezza della sua Udinese (non senza soffrire, ma era inevitabile), poi l'esplosione del suo rendimento, con 9 gol e 8 assist che hanno fatto di lui il giocatore di maggior valore della rosa friulana. Infine il gol più bello, ovvero la convocazione con l'Argentina per la Coppa America. Un campionato da record che, così come a gennaio, ha fatto esplodere anche gli interessi di mercato che lo vedono conteso, oggi, fra Napoli e Inter.

L'OFFERTA DEL NAPOLI - Il club del presidente De Laurentiis sta trattando senza sosta con l'Udinese ed è in pole position perché è pronta a soddisfare la richiesta di 35 milioni di euro fatta dalla famiglia Pozzo per cederlo. La trattativa sta andando avanti con forza e da parte del Napoli è stata data la disponibilità anche ad inserire nell'affare contropartite tecniche come Ounas e Verdi attualmente fuori dai progetti di Carlo Ancelotti. LA POSIZIONE DELL'INTER - Con questa mossa il Napoli ha sopravanzato l'Inter nella corsa al trequartista classe 1994 perché dopo l'interesse concretissimo invernale (quando Perisic aveva manifestato l'intenzione di lasciare Milano) i contatti fra le parti si sono raffreddati. Non c'è alcuna possibilità che l'Inter chiude l'affare presentando un'offerta da 35 milioni cash e fra le parti ancora non si è discusso di possibili contropartite. Il giocatore piace ancora, ma non è una priorità come lo può essere Federico Chiesa e allora, se il Napoli affonderà il colpo a quelle cifre, l'Inter non si opporrà.