Speciale Mondiali 2018 Notizie, Video, Statistiche, Dirette
Due sostituzioni, due gol: il trionfo di Allegri nella notte senza Bonucci
22/02/2017, 23:55
di Stefano Agresti

Minuto 67: entra Pjaca. Minuto 72: segna Pjaca.

Minuto 73: entra Dani Alves. Minuto 74: segna Dani Alves.

No, non si può proprio dire che Allegri abbia sbagliato le sostituzioni. Grazie a queste si è portato a casa la partita e - quasi certamente - la qualificazione ai quarti di finale della Champions. Sono state le mosse vincenti di un incontro che la Juve ha dominato dall’inizio, prim’ancora che il Porto rimanesse in dieci (aveva già il 66 per cento di possesso palla, per quanto sterile), ma nel quale i bianconeri hanno faticato a creare occasioni da gol. Non ne hanno avute, in particolare, con azioni manovrate: le due linee di difesa e centrocampo dei portoghesi, molto vicine, hanno impedito alle stelle dell’attacco juventino di accendersi, e solo un tiro di Higuain deviato da un difensore e una conclusione da fuori di Dybala (finita sul palo) hanno realmente spaventato Casillas.

 

Proprio quando le offensive della Juve diventavano più nervose, condizionate dal gol che non arrivava, Allegri ha buttato dentro Pjaca: 1-0. E subito dopo ha fatto lo stesso con Dani Alves: 2-0. L’ha vinta lui, insomma, l'allenatore: questo dice il campo, questo raccontano le cifre.

 

E’ significativo che questo sia successo in una notte che avrebbe potuto essere complicatissima per Allegri, dopo l’esclusione clamorosa di Bonucci: immaginate quali polemiche (peraltro comprensibili) avrebbero investito il tecnico bianconero se il risultato fosse stato negativo. In realtà il problema difensivo alla Juve l’hanno risolto inizialmente Espirito Santo, che ha schierato un Porto davvero troppo rinunciatario (diremmo catenacciaro), e poi Alex Telles, che s’è fatto espellere dopo appena 27 minuti (e l’allenatore ha tolto anche il talentuoso Andre Silva, privandosi di ulteriori ambizioni offensive).

 

Ora la Juve riparte, con la prospettiva di avere in mano i quarti di Champions ma anche con un rapporto da ricostruire tra Allegri e Bonucci. Al di là delle dichiarazioni concilianti e dei mezzi sorrisi, non sarà affatto agevole: qui non basterà una sostituzione.

@steagresti
 


Stefano Agresti
Per lo meno in alcuni commenti ho letto qualche passaggio interessante riguardanti la partita, sia pro che contro la Juve e senza offendersi. Magari fosse sempre cosi’. A mio avviso la Juve di certo non ha fatto un calcio brillante ed in parte lo si e’ dovuto alla paura palesata dal Porto nell'affrontare la Juventus. Credo i portoghesi non volessero fare una partita chiusi in difesa ma dopo aver tastato il terreno ed aver visto con quale facilità la Juve avrebbe potuto arrivare in area di rigore (vedasi il contropiede a passaggi rapiti e stretti sulla fascia sinistra non concretizzato da Higuain nel primo quarto d’ora) abbiano iniziato a chiudersi, sperando di aver piu' fortuna al ritorno. Dopo l'espulsione ed anche a causa della decisione di togliere una punta per non snaturare la parte difensiva non ebbero altra scelta. Nella seconda meta' del primo tempo la Juve ha dimostrato di poter lavorare ai fianchi la sua preda, numerosi passaggi da destra a sinistra per metter all'angolo l'avversario; prova di una buona mentalita'. E' mancata pero’ la stoccata finale data solo una volta da Dybala colpendo palo (stoccata che avrebbe cambiato la partita se finita in rete). Qui il primo problema, la mancanza del gol ed anche di occasioni reali create (forse Dybala o Higuain non abili a dettare i filtranti?) Il secondo tempo non ha portato grosse novita', guardando alla panchina non vi e' un giocatore che potesse garantire una magia o un cambio di passo (penso ad un Quadrado da far subentrare fresco mentre ritengo Pjaca ancora una scommessa , per altro vinta in questa occasione.) La Juve prima del gol inizio' a mostrare segni di nervosismo che confluivano in giocate disordinate e che potevano costare caro. Per fortuna a forza di insistere (timidamente) il gol arrivo’. Quello che ancora credo manchi alla Juve e' qualcuno in panca che in queste occasioni possa inventare la giocata. Le 5 stelle sono ovviamente tutte titolari, non ci resta che sperare Pjaca veramente diventi la sesta stella in modo da dare piu' abbondanza di scelte offensive per Allegri soprattutto in caso di un cambio di passo forzato. Sono inoltre dalla parte del mister per l'esclusione di Leo e per quanto stimi Bonucci credo che debba prendersi parte di responsabilità per la difficoltà' di sfondare il muro del Porto da parte della squadra; le sue verticalizzazioni potevano essere utili in questa partita. Comunque una Juve che ha si’ controllato il Porto anche grazie alla paura inflittagli nei primi minuti di gara e aggravata dai 10 uomini in campo. Allo stesso tempo una Juve troppo sterile e a corto di alternative anche se una partita in Europa non e' sufficiente per deciderne il valore reale.
Tutte le ultime sulla tua squadra sulle nostre app, scegli la tua: Android iOS Windows Phone
Le più commentate
19/06
272
Milan choc, la UEFA pensa a due anni di esclusione dall'Europa: il club smentisce
08:00
227
Juventus: fissato il prezzo per Pjanic, ecco chi può arrivare al suo posto
08:30
200
di Fabrizio Romano
ESCLUSIVO!
Inter scatenata: Malcom con formula nuova e cambiano le cifre dell'affare
Commenti
Devi inserire un contenuto al tuo commento prima di inviarlo!
Grazie per averci inviato il tuo commento. È stato ricevuto e verrà valutato. Se sarà ritenuto pubblicabile sarà online a breve. Il sistema non accetta pubblicazioni ripetute dello stesso commento, ti chiediamo quindi di evitare di inviarlo nuovamente.

Hai mai pensato di aprire un blog su Vivoperlei? Scrivi il tuo articolo, potresti vincere un premio ogni settimana!

Chiudi e non mostrare più Apri un Blog su VXL
Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname collegato alla sua registrazione e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Calcioinfinito srl manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.