Continuano i guai giudiziari di Arda Turan: l'ex centrocampista di Atletico Madrid e Barcellona è stato condannato a due anni e otto mesi di carcere per aver portato senza licenza un'arma da fuoco, con la quale ha sparato a terra in un ospedale. I fatti risalgono ad ottobre 2018, quando fu protagonista di un alterco con il celebre cantante turco Berkan Sahin che lo accusava di aver molestato sua moglie: Arda Turan è stato assolto dalle accuse di molestie, ma è stato condannato per possesso d'arma senza licenza, per aver sparato a terra e per lesioni intenzionali a Sahin, cui aveva rotto il naso. L'ex Barça non dovrà però entrare fisicamente in carcere, a patto che non commetta altri delitti nei prossimi cinque anni.