Ci ha tenuto a essere corretto, Cesc Fabregas. Dal primo all'ultimo giorno dei suoi flirt con il Milan iniziati a settembre scorso ha sempre tenuto una porta aperta, convinto che l'Italia potesse essere una soluzione ideale. Eppure a impuntarsi è stato da settimane il presidente Roman Abramovich: nessun regalo, se Fabregas andrà via dal Chelsea sarà soltanto per una proposta adeguata. Un segnale netto, forte fatto rispettare per davvero. Perché dall'entourage dello spagnolo hanno avvisato il Milan, l'operazione sta rischiando di sfumare definitivamente visto che nelle ultime ore è stato raggiunto l'accordo totale con il Monaco

DETTAGLI E MOTIVI - Ma cosa c'è dietro questo affare saltato? Il Milan si era effettivamente mosso con largo anticipo sulla concorrenza per Cesc, ottenendo anche l'apertura del giocatore e aprendo un tavolo col Chelsea come ammesso dallo stesso Leonardo. Il problema è stato economico: i rossoneri proponevano un prestito per ragioni di Fair Play, i Blues hanno preteso una cessione definitiva. Li ha accontentati proprio il Monaco di Thierry Henry, appena arrivato ha chiesto subito Fabregas come rinforzo di esperienza per tirarsi fuori da una situazione complicata, al Chelsea andranno 10 milioni di euro che il Milan non avrebbe garantito subito. In più, Fabregas firmerà un contratto fino al 2022, fino ai 35 anni, condizioni quasi impareggiabili proposte dai monegaschi. Non ha aiutato infine il fatto di avere in ballo il riscatto di Bakayoko a fine anno: Abramovich ha chiesto certezze sui 35 milioni del suo acquisto definitivo in estate, Leonardo ha dovuto prendere tempo. Un fattore in più che ha allontanato Fabregas dal Diavolo; le firme col Monaco però arriveranno solo quando il Chelsea troverà un sostituto. Ma sembra troppo tardi per i colpi di scena... 


GIOCA A FANTACALCIOMERCATO, il gioco più appassionante e divertente del web. 
Si può giocare solo su CALCIOMERCATO.COM e la partecipazione è GRATUITA. 
Basta essere registrati a Calciomercato.com e cliccare su fanta.calciomercato.com