Vorremmo mostrarti le notifiche per le ultime notizie e gli aggiornamenti.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie.

Scorrendo la pagina o cliccando il pulsante "ho capito" acconsenti all'uso dei cookie e accetti la privacy policy.

Gattuso metta da parte l'orgoglio: senza Biglia serve Montolivo. Impari da Lippi

Gattuso è un uomo intelligente e testardo, caratteristiche che - a volte - vanno in contrasto. Sta capitando con l’esclusione di Montolivo, un caso non nuovo nella storia del calcio ma che adesso assume contorni singolari: siamo quasi all’autolesionismo. L’accantonamento del centrocampista è stato dannoso fin dall’inizio della querelle e lo è a maggior ragione adesso che il Milan ha perso Biglia per due mesi. Se fino a pochi giorni fa pensavamo che Montolivo sarebbe stato utile ai rossoneri, ora ci sembra che sia indispensabile.

 

Tra Gattuso e Montolivo è successo qualcosa che l’allenatore ritiene inaccettabile. La motivazione ufficiale dell’esclusione (‘scelta tecnica’, ripete Rino) non è credibile. E certamente quella giustificazione è inaccettabile oggi che il Milan ha un centrocampo svuotato. Un uomo intelligente, benché orgoglioso e testardo, capisce quando è il momento di fare un passo indietro.

 

Lippi, un allenatore che nella vita di Gattuso qualcosa ha rappresentato, e che come Rino è orgoglioso e testardo, venne appeso al muro dello spogliatoio dal giovane Vieri ai tempi della Juve. Lo lasciò fuori per qualche mese, poi lo recuperò, un po’ per interesse della squadra e un po’ per interesse della società. Alla fine di quella stagione, era diventato a suon di gol uno dei più grandi attaccanti europei, tanto che venne ceduto per la cifra record di trentatré miliardi di lire all’Atletico Madrid.

 

Montolivo non è Vieri, perciò escluderemmo che ci sia stata una rissa tra lui e Gattuso.

E ha un’età tale per cui è impensabile che diventi un patrimonio sul mercato. Ma adesso può essere prezioso, addirittura fondamentale, per aiutare il Milan a inseguire la Champions, e si sa quale peso economico abbia arrivare tra le prime quattro della classifica.

 

Rino ha pubblicamente elogiato Bakayoko dopo la vittoria contro il Genoa: ha mentito sapendo di mentire, perché è stato ancora una volta deludente. E’ sembrato quasi un modo per dare un senso all’assurda esclusione di Montolivo. Che però continua a non averne. A proposito: ma Leonardo e Maldini, nel rispetto del ruolo di Gattuso, non si sentono in dovere di intervenire? Oppure sono loro gli ispiratori del provvedimento? In questo caso, sarebbe opportuno che lo dichiarassero pubblicamente. Giusto per capire.


@steagresti


Stefano Agresti
Tutte le ultime sulla tua squadra sulle nostre app, scegli la tua: Android iOS Windows Phone
Leggi anche...
02/11
36
Milan, il CorSport: 'S-Montolivo, che fine ha fatto: trattato così dal club...'
01/11
238
di Cristiano Ruiu
ESCLUSIVO!
Altro che Bonucci, Romagnoli è un vero capitano. Gattuso, ora serve Montolivo
29/10
19
Milan, Montolivo esulta: 'Grandi ragazzi, sempre con voi!'
Commenti
Devi inserire un contenuto al tuo commento prima di inviarlo!
Grazie per averci inviato il tuo commento. È stato ricevuto e verrà valutato. Se sarà ritenuto pubblicabile sarà online a breve. Il sistema non accetta pubblicazioni ripetute dello stesso commento, ti chiediamo quindi di evitare di inviarlo nuovamente.

Hai mai pensato di aprire un blog su Vivoperlei? Scrivi il tuo articolo, potresti vincere un premio ogni settimana!

Chiudi e non mostrare più Apri un Blog su VXL
Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname collegato alla sua registrazione e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Calcioinfinito srl manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.