A margine della presentazione dell'allenatore Stefano Pioli ha parlato Ivan Gazidis, amministratore delegato e direttore generale del Milan: "Voglio ringraziare Giampaolo e lo staff, non è stata una decisione semplice. E' una scelta che abbiamo fatto tutti insieme, ma dovevamo mettere davanti a tutto il Milan. Capiamo i nostri tifosi, capisco la loro frustrazione, siamo in difficoltà, ma stiamo lavorando per sistemare le cose. Abbiamo ereditato un club che rischiava la bancarotta, che poteva essere in B come è successo a Parma e Fiorentina. Abbiamo trovato debiti che ci hanno portato fuori dalle Coppe. Abbiamo dovuto affrontare delle difficoltà, è innegabile. La strada è difficile, ma bisogna essere pazienti. Faremo ancora degli errori, ma siamo determinati, vogliamo riportare in alto in Milan, in Italia e in Europa. Continueremo nel nostro percorso, siamo ambiziosi. Come dimostra la volontà di costruire un nuovo stadio, con un investimento da 1,2 miliardi, che possa dare nuove basi economiche che poi porteranno all'arrivo di nuovi giocatori. Chi mi sta vicino, Zvone, Paolo, Ricky, sa cosa vuol dire lottare per puntare sempre in alto. Tutte le decisioni le prenderemo insieme. Siamo uno dei club che ha investito di più in Europa, la squadra è stata migliorata, i nostri tifosi presto vedranno i nuovi acquisti e capiranno che sono validi. C'è tempo per correggere la rotta, lotteremo sempre per grandi obiettivi. Pioli è un mister esperto, che può valorizzare i nostri giovani. Guardiamo avanti, guardiamo al viaggio che dobbiamo fare insieme, con ottimismo. Da quando sono arrivato ho parlato poco, le cose miglioreranno, voglio convincere i tifosi che abbiamo davvero la volontà di riportare in alto il Milan".