Sono le difese a vincere gli scudetti nel campionato italiano. Massimiliano Allegri ha vinto i sei scudetti personali (uno al Milan e cinque alla Juve) sempre con la miglior difesa. Non era mai successo prima, a nessun allenatore. Nella storia della Serie A, soltanto Giovanni Trapattoni ha gli stessi sei campionati chiusi con il minor numero di gol subiti e solo due dei suoi sette scudetti non sono arrivati grazie alla miglior difesa. Dati non casuali per il nostro campionato e lo sa bene Antonio Conte, che ieri per la prima volta da quando allena l’Inter ha potuto contare sulla GDS: Godin, de Vrij e Skriniar, in contemporanea nella difesa nerazzurra. Non era mai successo prima in partita, complici gli infortuni nel pre-campionato di Godin e de Vrij.

MIGLIOR DIFESA - Nelle prime due gare di campionato contro Lecce e Cagliari, l’allenatore nerazzurro aveva schierato D’Ambrosio e Ranocchia accanto all’insostituibile Skriniar, sempre sul centro-sinistra della difesa. In casa l’Inter non ha mai subito gol contro Lecce (4-0) e Udinese (1-0), mentre in trasferta ne ha concesso solo uno al Cagliari (2-1). Delle squadre con tre partite disputate in campionato, l’Inter è quella con la miglior difesa e la miglior differenza reti. Per competere per lo scudetto con Juventus e Napoli e far strada in Champions League, Conte sa che deve erigere un solido muro difensivo. La Juve è partita con 5 gol fatti e 3 subiti, il Napoli con 9 all’attivo e 7 al passivo.

LA GDS - “De Vrij da centrale mi dà grandi garanzie. Legge ogni situazione nel modo migliore anche in fase di possesso, ha fatto molto bene la pre-season”, ha detto ieri l’allenatore nerazzurro. Non sarà Godin il centrale, ma proprio l’olandese. L’ex Atletico Madrid, autore dell’assist per Sensi ieri con uno splendido cross, giocherà sul centro-destra. Il motivo? L’ha spiegato sempre Conte, ieri dopo la partita: “In quella posizione ci dà esperienza, solidità e ha anche un discreto piede. Voglio che sia il primo regista anche lui, deve saper portare palla entrando dentro al campo. Non giocava da due mesi ma è entrato bene”, le parole dell’allenatore. Skriniar giocherà sul centro-sinistra della difesa dell’Inter. “Quest’anno a Milan chiedo di partecipare molto di più alla manovra. Voglio che i difensori determinino delle giocate, non bisogna fare solo i centrali ma anche essere i primi registi della squadra. Skriniar deve prendere iniziativa, con licenza anche di sbagliare e la colpa sarà mia. I difensori devono essere anche registi”, ha spiegato prima del match a proposito dello slovacco. Per vincere in Italia la difesa è fondamentale, come insegnano gli ultimi cinque scudetti consecutivi conquistati dalla Juventus. Conte lo sa, per questo già ieri contro l’Udinese e con la Champions League alle porte ha voluto testare la tenuta della GDS.