Vorremmo mostrarti le notifiche per le ultime notizie e gli aggiornamenti.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie.

Scorrendo la pagina o cliccando il pulsante "ho capito" acconsenti all'uso dei cookie e accetti la privacy policy.

Gol, spettacolo e fughe mancate: un pari inutile per Sassuolo e Bologna
Il Bologna scappa due volte, il Sassuolo alla fine lo riprende. Finisce 2-2 (s)contenti tutti. Il Sassuolo - a secco di vittorie da quattro giornate - aggiusta la classifica (15 punti) ma non fa il salto di qualità. Il Bologna rimane comunque inguaiato, a +3 dalla zona retrocessione (l’Empoli è a 6 punti). Di positivo c’è che la squadra di Inzaghi ha segnato i primi gol in trasferta dall’inizio del campionato. Partita sempre accesa, molte le occasioni da rete (l’ultima nel recupero è di Matri), a fissare il risultato è un rigore di Boateng, a pochi minuti dal suo ingresso in campo. 

Il Sassuolo paga i black out all’inizio dei due tempi, il Bologna l’incapacità di gestire il vantaggio. Novità sostanziali nel Bologna: Inzaghi cambia modulo, rinnega il 3-5-2 che l’ha accompagnato dall’inizio dell’estate e azzarda un 4-3-3 con Palacio e Orsolini a sorreggere le iniziative di Santander. Funziona? Sì, funziona, a dimostrazione che ogni tanto a cambiare ci si azzecca. Sassuolo molto offensivo: nel 3-4-3 di De Zerbi c’è Di Francesco esterno di centrocampo, con un tridente d’attacco formato da Berardi, Babacar e Djuricic; ma a conti fatti saranno due neo-entrati (Sensi e Boateng) a costruire le premesse per il pareggio.

Bologna subito in vantaggio. Santander conferma la sua naturale inclinazione al sacrificio e dalla destra mette in mezzo per Palacio. El Trenza realizza il primo gol della stagione (e il 1° in trasferta quest’anno dopo 512 minuti di astinenza) con un guizzo in anticipo sui difensori neroverdi. Sono passati appena due minuti dal fischio d’inizio. Il Bologna è un rullo, pochi minuti dopo è Santander di testa a colpire il palo. Il Sassuolo non si deprime. Anche contro l’Empoli, un mese fa, era andato sotto al pronti-via (e aveva vinto 3-1). Passa un quarto d’ora e arriva il pareggio. Lo firma il 23enne brasiliano Marlon, che il Sassuolo ha prelevato dal Barcellona per 6 milioni: il destro dalla distanza è spettacolare, Skorupski (come una settimana fa su tiro di Iago Falque) rimane a guardare.

Da quel momento in poi il Sassuolo ha il predominio del gioco, si va all’intervallo con un possesso palla che assegna il 70% alla squadra di De Zerbi. Ma è il Bologna a scattare ancora avanti. Lo fa con Mbaye - titolare a sorpresa nell’undici di Inzaghi - che si rivela il più lesto di tutti a spingere in rete un pallone vagante - puntuale la spizzata di Gonzalez - in area del Sassuolo. Non poche le colpe di Ferrari e Marlon, apparsi entrambi troppo distratti. Ancora sotto, De Zerbi cala gli assi, Matri e - soprattutto - Boateng. I nervoverdi vanno all’assalto, sfiorano il gol con Berardi e alla fine vedono premiati i loro sforzi quando - dopo un contatto tra Mbaye e Sensi - l’arbitro assegna il rigore. Dal dischetto Boateng agguanta il pareggio e realizza il 4° gol in campionato. E’ ad un passo dal record (5) che risale al campionato 2011-12, a quei tempi vestiva la maglia del Milan.

IL TABELLINO

Sassuolo-Bologna 2-2 (primo tempo 1-1)


Marcatori: 2' pt Palacio (B), 17' pt Marlon (S), 10' st Mbaye (B), 39' st Boateng (S. rig.)

Assist: 2' pt Santander (B), 10' st Gonzalez (B)

Sassuolo (3-4-2-1): Consigli; Marlon, Magnani, Ferrari; Di Francesco (17' st Boateng), Bourabia, Magnanelli, Rogerio; Berardi, Djuricic (34' st Sensi); Babacar (26' st Matri).  All. De Zerbi.

Bologna (4-3-3): Skorupski; Calabresi, Gonzalez, Helander, Mbaye; Poli, Pulgar, Svanberg (27' st Krejci); Orsolini (19' st Dzemaili), Santander, Palacio (41' st Falcinelli).  All. Inzaghi.

Arbitro: Sig. Doveri di Roma 1

Ammoniti: 18' pt Poli (B), 27' pt Ferrari (S), 39' pt Magnanelli (S), 40' pt Svanberg (B), 3' st Palacio (B) 
Furio Zara
Leggi anche...
28/10
di Luca Bedogni
Bologna, le pagelle di CM: Palacio e Santander, un inizio di fuoco
28/10
Sassuolo-Bologna 2-2: il tabellino
Commenti
Devi inserire un contenuto al tuo commento prima di inviarlo!
Grazie per averci inviato il tuo commento. È stato ricevuto e verrà valutato. Se sarà ritenuto pubblicabile sarà online a breve. Il sistema non accetta pubblicazioni ripetute dello stesso commento, ti chiediamo quindi di evitare di inviarlo nuovamente.

Hai mai pensato di aprire un blog su Vivoperlei? Scrivi il tuo articolo, potresti vincere un premio ogni settimana!

Chiudi e non mostrare più Apri un Blog su VXL
Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname collegato alla sua registrazione e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Calcioinfinito srl manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.