Vorremmo mostrarti le notifiche per le ultime notizie e gli aggiornamenti.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie.

Scorrendo la pagina o cliccando il pulsante "ho capito" acconsenti all'uso dei cookie e accetti la privacy policy.

Ibra come Buffalo Bill. E gli infami che evocano il Vesuvio e schifano Silvia
Under, Ibrahimovic... mercato che sbaglia. Quanto ci piace il mercato, e non solo a gennaio dal 3 al 18. Ci piace sempre e ci piace un botto. Adesso che poi il mercato è preciso, on time, on line, in ogni luogo e tempo...ci piace ancora di più. Il mercato, come la partita giocata con altri mezzi, il mercato la partita che non finisce mai di finire.
Eppure c'è mercato che sbaglia. Con sfrontata professionale incompetenza (da allestitore di squadre) mercato che sbaglia è quello che valuta (valuterebbe?) 40/50 milioni il ragazzo Under della Roma. Guardiola vorrebbe Under? Guardiola è il migliore e può nel calcio trasformare l'acqua in vino. Ma che se ne fa Guardiola di Under? Under nel City? Se è vero mercato, è mercato che sbaglia.
Mercato che sbaglia è Ibrahimovic al Milan. Non che al Milan non possa andare davvero e che il Milan non abbia discreta voglia di prenderlo. E' che è come prendere Buffalo Bill. Buffalo Bill si è esibito a lungo, ma i bisonti li aveva cacciati e abbattuti tutti prima delle esibizioni. Ibrahimovic oggi è esibizione, show. Magari ci si guadagna, non in campo.
Mercato che non sbaglia è invece quello di Allegri: "Non ne voglio altri, non so dove metterli". Pura verità.
A Roma tranquilli, Manolas almeno fino a giugno resta.
Mercato che non sbaglia è quello di De Laurentis: Cavani ritorna solo se si dimezza (almeno) lo stipendio.
Mercato è, al netto del pensiero tifoso, investire e rischiare. Pensiero tifoso vuole che ogni volta che vendi è amputazione, rinuncia, prova di debolezza e pavidità. E ogni volta che compri è prova di coraggio, forza, virilità, audacia. Pensiero tifoso vorrebbe rose di 50 giocatori a squadra. Pensiero tifoso è conservativo/avaro e ingordo/mani bucate al tempo stesso. Investire e rischiare, talvolta va, talvolta no. Nessuno può sapere prima quale investimento rende e quale altro no. Però, oltre, un po' oltre il grande gioco del mercato, gioco anche d'azzardo, c'è il mercato che sbaglia.
Sbagliano, ma sbagliare è dire davvero molto poco, coloro che in sodalizio ultras sulle curve di Udinese-Roma invocano il Vesuvio contro Napoli.
Lo hanno fatto per dimostrare che loro sono indomabili, cattivissimi. Che se ne fregano dei divieti civili, dei comportamenti civili, dei pensieri civili. Lo fanno per esibire orgogliosi la loro inciviltà. Che non è ribelle. E' solo maligna, cattiva. Per dirla con il loro linguaggio, infame.
Scommettiamo che tra gli invocatori del Vesuvio sui napoletani e quelli (non pochi) che sui social schifano Silvia Romano (se l'è cercata, oca giuliva, aiuta i negri, se stava a casa, ben le sta essere rapita...) c'è gemellaggio? Gemellaggio ultras ovviamente.
Mino Fuccillo
Tutte le ultime sulla tua squadra sulle nostre app, scegli la tua: Android iOS Windows Phone
Leggi anche...
26/11
Milan, proseguono i contatti per Ibrahimovic
25/11
2
Milan, Leonardo: 'Fa male pareggiare così. Sul dialogo con Ibrahimovic...'
25/11
55
di Andrea De Luca
Roma, senza Champions addio ai big: da Dzeko a Under, ecco chi può partire
Commenti
Devi inserire un contenuto al tuo commento prima di inviarlo!
Grazie per averci inviato il tuo commento. È stato ricevuto e verrà valutato. Se sarà ritenuto pubblicabile sarà online a breve. Il sistema non accetta pubblicazioni ripetute dello stesso commento, ti chiediamo quindi di evitare di inviarlo nuovamente.

Hai mai pensato di aprire un blog su Vivoperlei? Scrivi il tuo articolo, potresti vincere un premio ogni settimana!

Chiudi e non mostrare più Apri un Blog su VXL
Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname collegato alla sua registrazione e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Calcioinfinito srl manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.