E' al debutto al Tour de France. E, al debutto, piazza il colpaccio. L'abruzzese Giulio Ciccone, nato a Chieti il 20 dicembre 1994, arriva secondo sulla salita di la Planche des Belles Filles, alle spalle di Teuns dopo un lungo duello e una lunga fuga, ma guadagna quei secondi buoni per superare Alaphilippe e vestirsi di giallo nella corsa a tappe più importante che c'è

Corridore della Trek-Segafredo, Ciccone è professionista dal 2016 e si è messo in luce all'ultimo Giro d'Italia, con fughe e vittorie dal sapore epico. Una maglia gialla che però non cancella la delusione per essere arrivato secondo, alle spalle di Teuns, tanto da non nascondere il suo disappunto per la tappa sfumata. La maglia gialla, però, lo consolerà.