L'Inter insegue Romelu Lukaku: il dirigente nerazzurro Piero Ausilio è a Londra, dove è arrivato nella giornata di ieri, e ha incontrato il Manchester United per parlare del trasferimento del belga a Milano. L'offerta da parte dell'Inter è di 70 milioni pagabili in tre anni, con una prima rata più alta delle altre due: i nerazzurri confidano sulla volontà da parte dell'attaccante classe 1993 di raggiungere Antonio Conte.

I DETTAGLI - Si è trattato di un incontro interlocutorio: Ausilio non è andato a Londra per chiudere immediatamente, impossibile pensarlo, ma per presentare formula, modalità di pagamento e offerta. Il Manchester United ha preso atto dell'interesse e della proposta ufficiale dell'Inter, i due club si riaggiorneranno presto: previsti nuovi contatti nelle prossime ore.​ LONDRA TEATRO DEL MEETING, LUKAKU SI ALLENA A PARTE - Trattativa che entra nel vivo, con i Red Devils che chiedono 75 milioni di euro, senza voler fare sconti e soprattutto con l'intenzione di incassare il denaro in meno tempo possibile: teatro del meeting in queste ore sono gli uffici londinesi dello United, in Mayfair, il quartiere più ricco della capitale britannica, precisamente al 5 di Stratton St, London W1J 8LA, dove sono ubicati gli uffici del club di Manchester dal 2011. Nel frattempo a Perth, in Australia, dove lo United è in raduno, Lukaku non si è allenato col gruppo ma in una sessione di palestra e cyclette: un segnale ben preciso di quella che è la volontà del belga. Ora si attendono notizie da Londra.