Una storia che si ripete, a due anni di distanza. Il protagonista è ancora Ivan Perisic e l'oggetto della discussione sarà, ancora una volta, la sua permanenza nell'Inter anche nella prossima (o le prossime) stagioni. Sì perché nonostante più volte l'attaccante croato abbia manifestato la volontà di lasciare la Serie A per provare una nuova esperienza, possibilmente in Premier League, in casa Inter c'è la volontà di fare un nuovo tentativo per convincerlo a restare.

I COLLOQUI CON SPALLETTI -
Già due anni fa, con l'arrivo di Luciano Spalletti sulla panchina nerazzurra, il vice-campione del mondo aveva chiesto alla società la cessione. Il Manchester United premeva per portarlo in Inghilterra ma offerte concrete sul tavolo del ds Piero Ausilio non erano arrivate. Allora proprio l'allenatore toscano ebbe un colloquio importante con Perisic e lo convinse a restare.
UNA STORIA CHE SI RIPETE - Oggi la storia sta per ripetersi, ma se da un lato ci sarà sempre Ivan Perisic con la sua voglia di Permier League dall'altro non ci sarà Spalletti, bensì ci sarà (salvo sorprese a tinte bianconere) Antonio Conte, che secondo quanto appreso da Calciomercato.com ha già chiesto alla società di provare a trattenerlo. Ancora una volta ci sarà un colloquio che sarà decisivo perché l'allenatore salentino chiederà a Perisic di restare con la promessa di renderlo centrale nel suo progetto tecnico-tattico e in cui non ci sarà, invece, Mauro Icardi. Si farà convincere il croato? La sensazione è che un'apertura ci sia già stata. Basterà?