Un imprevisto di mercato. Perché gennaio può rappresentare anche questo, non solo nei casi delle squadre colpite dagli infortuni ma anche quando c'è chi vuole andare via. Una situazione in cui non si aspettava di ritrovarsi l'Inter nella programmazione della sua stagione: Skriniar e de Vrij titolari in difesa, Miranda primo cambio di lusso, Ranocchia ultima pedina. Non fosse che il brasiliano si è stancato: vuole giocare di più e lo ha comunicato alla società, mal di pancia in piena regola dopo le tante esclusioni. In sostanza, Miranda vuole andar via nonostante il rinnovo recentissimo per evitare - con correttezza - la fuga a parametro zero. VIA ALLE SORPRESE - Non c'è ancora un'offerta importante al di là dei sondaggi datati del Porto e del sogno difficilmente realizzabile del Flamengo che vorrebbe riportarlo in Brasile. Se però dovesse palesarsi una proposta adeguata, Miranda potrebbe davvero andarsene a gennaio. In piena stagione. L'Inter si farà trovare pronta e pensa all'eventualità di un acquisto in difesa, non preventivato fino a poche settimane fa; la priorità è Joachim Andersen della Sampdoria, il sostituto ideale messo nel mirino per cui c'è una sfida aperta con la Juventus e non solo (vedi Premier League). Un'operazione vicina ai 30/35 milioni, troppi da investire subito ma l'Inter proverà a trovare una soluzione comoda con la Samp; Ferrero però vorrebbe tenere Andersen fino a giugno, ecco perché non sono escluse sorprese. L'Inter torna sul mercato dei difensori, aspettando che si definisca la questione Miranda. Più delicata del previsto.