La curva sud dell'Allianz Stadium della Juventus non sarà più (forse) come ce la ricordavamo, o più semplicemente come l'abbiamo vista fino a una settimana fa quando arrivò la vittoria per 4-3 sul Napoli. L'inchiesta che ha portato all'arresto di 12 capi ultrà per estorsione, violenza privata, riciclaggio e non solo, ha mosso il primo passo e ora, nei settori occupati dai gruppi ultrà ci sarà un'altra novità: la presenza degli steward.

SCIOPERO DEL TIFO - Dopo aver scelto di non seguire la squadra a Madrid per l'esordio in Champions di ieri contro l'Atletico Madrid i tifosi organizzati del club bianconero sono pronti a disertare anche la sfida contro il Verona. L'inchiesta che ha moncato i vertici della curva prosegue ininterrotta e già nella giornata di ieri ci sono stati i primi interrogatori con il super capo Dino Mocciola che si è avvalso della facoltà di non rispondere. ECCO GLI STEWARD - I tifosi non ci saranno o se ci saranno staranno in religioso silenzio. Ma la curva sarà comunque diversa dal solito. Il servizio di telecamere (potenziato recentemente) sarà attivo e ogni mossa sbagliata potrà essere usata nel filone d'inchiesta dei pm. Di sicuro non ci saranno nastri e scotch a delimitare i settori a disposizione dei differenti gruppi organizzati, ma la vera novità sarà proprio la presenza degli steward. Sì perché da quando esiste l'impianto, inaugurato nel 2011, in curva la società bianconera non ha mai potuto mandare i propri addetti alla sicurezza. Quello col Verona sarà un'autentico esordio, ma è anche un segnale forte: la Juve vuole riprendere il controllo di quei settori dello stadio.