Due acquisti in difesa, in vista della prossima stagione. La Juventus ha le idee chiare per il futuro, il reparto che verrà maggiormente rinforzato sarà quello appena davanti a ​Szczesny, che dopo la partenza di Benatia ha bisogno di volti nuovi, in grado di entrare fin da subito nei meccanismi. Barzagli, 38 anni quest'anno, Chiellini (35) e Bonucci (32), non sono infiniti, Paratici è al lavoro per trovare le giuste alternative, che possano essere fin da subito titolari. In attesa di conoscere il futuro di Rugani, che in questa stagione ha giocato complessivamente 13 partite tra campionato e coppe, resta viva la pista con il Genoa per Cri​stian Romero, il cui arrivo, inizialmente pianificato per il 2020, dovrebbe essere anticipato a giugno. A Torino c'è grande fiducia: restano ancora da trovare i giusti argomenti economici ma con Preziosi i rapporti sono ottimi, come dimostrano i recenti affari Perin, Favilli e Sturaro.
SKRINIAR - Oltre a Romero, la Juve continua ad inseguire un big, un giocatore di prima fascia, che possa rappresentare il presente e il futuro. Il sogno resta Koulibaly, che il Napoli però considera incedibile, l'altro nome in cima alla lista dei desideri è quello di de Ligt, centrale dell'Ajax, il quale però ha dato la priorità al Barcellona. Ecco perché la squadra mercato capitanata da Paratici sta battendo altre piste: secondo quanto appreso da Calciomercato.com nelle ultime settimane è stato fatto un sondaggio con l'entourage di Milan Skriniar, difensore slovacco legato all'Inter fino al 2022. L'ex Sampdoria è vicino al rinnovo del contratto e al momento non considera la partenza un'opzione credibile, così come Marotta non è disposto a cederlo a una rivale storica come la Juve. L'ultimo nome sotto osservazione è quello di Stefan Savic, in forza all'Atletico Madrid, un profilo che la Juve segue da tempo ma non considerato, al momento, una prima scelta.