In genere un arbitraggio lo si critica quando si perde, noi juventini preferiamo farlo anche quando si vince. Perché non ci accontentiamo di ottenere una vittoria e portare a casa i 3 punti, ci interessa vincere bene, intendendo con questo il giusto punteggio finale al termine di una gara dominata, cosi' da marcare in modo netto la differenza tra la nostra squadra e gli avversari. 

Tipo quella appena vinta contro la Roma. 
Venti tiri complessivi contro 7, tredici angoli a 2, almeno 4 parate strepitose del portiere Olsen, e alla fine solo un risicato 1-0 che non fa giustizia di quanto prodotto dalla Juventus nei 95 minuti di gara.


A onor di cronaca,la squadra di Allegri di gol ne aveva fatti altri 2, ma entrambi sono stati annullati dall'arbitro. 
Sapete chi? Lo sciagurato Massa, colui che 2 stagioni fa - a San Siro - fece non convalidare (da giudice di porta) una rete regolarissima di Pjanic col Milan. 


Stavolta, da arbitro, ha fatto doppietta, annullando alla Juve ben 2 gol, a mio avviso (e non solo al mio) regolari. 
Non solo, ha gestito l'intera gara in modo assai discutibile,  sia nell'attribuzione dei falli e sia nell' assegnazione dei cartellini. Un disastro totale.


Eppure, c'e' stato chi e' riuscito a promuoverlo, se non addirittura a farlo passare per eroe ("annullare una rete allo Stadium: nuova voce nel curriculum").


Ex arbitri & moviolisti si sono subito prodigati ad impartirci lezioni sul regolamento ed utilizzo del VAR.
Per quanto mi riguarda, non mi ha convinto nessuna versione, su rigori non dati, sui rossi non estratti, sulle reti annullate. Manco una. Sarò pure testone, ma ho avuto l'impressione che tutti quanti ci stessero prendendo per fessi. 

Cominciamo dal gol annullato a Chiellini: ditemi, per favore, dov'e' che ha commesso fallo sul portiere il capitano juventino? Io ho visto invece un impacciato Olsen tentare di andare a respingere goffamente un pallone coi pugni,  urtare lui Chiellini (che salta nel suo cilindro di spazio) e procurarsi la rete. La carica sul portiere, la spallata, il fallo - o come la volete chiamare - non l''ho vista. 
Probabilmente, con l'eta' staro' perdendo la vista ma non la memoria il gol di Toldo alla Juve nel 2001, con Buffon sepolto da interisti; il gol di Perisic lo scorso campionato a Cagliari; sempre l'anno scorso Koulibaly col Chievo. Per esempio.
Vista che, a quanto pare, mi ha tradito pure sulla sbracciata in area di Manolas su Ronaldo in corsa: Massa, sempre lui, ha fischiato fallo di mano a Cristiano. Sarò davvero ciecato...


Ma il vero capolavoro (o i capolavori) l'inesorabile Massa lo ha compiuto con la sua personalissima interpretazione del vantaggio.
Dybala viene colpito da tergo da N'Zonzi (gia' ammonito) all'ingresso dell'area romanista: l'argentino cade, la palla va a Ronaldo, che calcia altissimo. 
Uno si aspetta la punizione dal limite per la Juve e il doppio giallo per il francese, e invece il direttore di gara ci stupisce: nulla di tutto questo, ma rimessa dal fondo per la Roma. Per l'imperscrutabile Massa il vantaggio si era infatti gia' concretizzato col tiro di CR7. Mah...


Sul gol di Douglas Costa, pero', Massa cambia ancora la sua applicazione del regolamento: annulla la rete perche', in precedenza (ossia, una vita prima) il romanista Zaniolo aveva subito un fallo a centrocampo da Matuidi, fallo che pero' non gli impedisce di effettuare il lancio per un compagno, intercettato da De Sciglio. L'azione ricomincia e la Juve segna. 
Prima Massa lascia correre, poi - richiamato dal Var -torna sulle proprie decisioni e annulla la rete. 


Per spiegarci questa assurda decisione sono riusciti a tirare fuori una APP , che non e' un'applicazione per Android ma l'"attacking possession phase" che - per quelli che ci capiscono - e' il momento in cui inizia una nuova fase d'attacco, che secondo Massa sarebbe partita proprio dal fallo su Zaniolo. 


Vi ha convinti? A me no, ma io sono testone, tanto quanto Massa e' contorto e imperscrutabile Massa, e ,a mio avviso, ha fatto una Massa di errori. Complice il Var, che non puo' essere utilizzato per ogni scemata. Ma dopo una campagna stampa pro uso intensivo del VAR durata un'intera settimana sulle testate RCS da parte del loro proprietario (Cairo), tutto si spiega. 


Tu chiamali, se vuoi, mezzi di comunicazione di Massa.


Auguri!