Alla vigilia della sfida contro il Tottenham, l’esordio in International Champions Cup della Juve, l’allenatore bianconero Maurizio Sarri ha parlato in conferenza stampa dal Bishan Stadium. Queste le sue dichiarazioni: “Dobbiamo lavorare per trovare un'identità di gioco, perché vogliamo diventare una squadra con una forte caratterizzazione. Poi cercheremo di far sì che questa identità ci porti a vincere. In Italia siamo favoriti, all'estero tante società del nostro livello”. 


DE LIGT - “Finora non si è ancora allenato con i compagni, ma farà sicuramente uno spezzone di partita. Siamo indietro rispetto al Tottenham, ma domani mi piacerebbe di vedere la squadra in campo con la giusta mentalità”. 


POGBA - “Mi piace davvero molto, ma è un giocatore del Manchester United. Non sono io il direttore tecnico e quindi non conosco la situazione”. RONALDO - “Ha vinto tutto a livello individuale e collettivo partendo leggermente defilato sulla sinistra. Il primo tentativo sarà farlo partire da quella posizione, ma con le sue qualità, spostarlo di dieci metri non cambierebbe nulla”.

MENTALITÀ - “Mi voglio divertire, perché penso che divertendosi si riesca a dare di più. Per 70 metri di campo pretenderò di vedere la mia impostazione, ma negli ultimi 30 metri vorrò vedere l'interpretazione dei giocatori”.

HIGUAIN - ​“Io lavoro con i giocatori che la società mi mette a disposizione. In questo momento Gonzalo è a disposizione e lo considero al 100% nei programmi. Se poi la società prenderà altre decisioni, mi adeguerò".

DIFESA A TRE - "​Io con tre difensori? Mai”.