Dopo gli anticipi di ieri e le gare del pomeriggio, è termina questa sera alle 20.30 la 37esima e penultima giornata di Serie A, con il posticipo in scena all'Allianz Stadium di Torino tra la Juventus di Massimiliano Allegri e l'Atalanta di Gian Piero Gasperini, in una sfida decisiva per la qualificazione alla prossima Champions League: termina 1-1 con le reti di Ilicic (12 in Serie A) e Mandzukic, in una settimana particolare per entrambe le compagini, con i bianconeri da tempo campioni d'Italia che hanno salutato definitivamente dopo cinque anni il loro tecnico, dopo otto la bandiera Barzagli (uscita in lacrime) e sono pronti ad iniziare una nuova avventura con un altro allenatore in panchina, e i nerazzurri, che mercoledì hanno perso la storica finale di Coppa Italia a Roma contro la Lazio e vedono le nubi addensarsi sul futuro di Gasperini, corteggiato dalla Roma. La Juve dal canto suo saluta in bellezza Allegri e il proprio pubblico prima dei festeggiamenti per la conquista dell'ottavo scudetto di fila, mentre i bergamaschi trovano un punto d'oro per salire in terza posizione (davanti all'Inter per gli scontri diretti), che vorrebbe dire Champions League a una giornata dal termine, prima dell'ultima sfida contro il Sassuolo che dovranno comunque vincere, e per tenere dietro le inseguitrici Milan e Roma. L’ultimo successo dell’Atalanta sulla Juventus in Serie A è datato febbraio 2001. Da allora i bergamaschi sono la squadra che ha affrontato più volte una singola avversaria nei cinque maggiori campionati europei (29) senza ottenere neanche una vittoria. L'Atalanta ha ottenuto quattro pareggi nelle ultime quattro sfide contro la Juventus in Serie A, da inizio 2017 i nerazzurri sono la squadra che è riuscita a evitare più volte la sconfitta contro i bianconeri.



DOPO LA PARTITA RESTATE COLLEGATI SU CALCIOMERCATO.COM PER LEGGERE IL COMMENTO DI GIANCARLO PADOVAN PER 100ESIMO MINUTO