In questo periodo, ahinoi, siamo tutti un po’ virologi. Leggiamo, ascoltiamo, ci informiamo. E poi ne parliamo, ovviamente: in metro, in ufficio, al bar sport. E’ un modo normale, diremmo umano di reagire a una situazione nuova e difficile come quella proposta dal Coronavirus. Poi ci sono i personaggi pubblici, quelli che parlano alla gente, i quali dovrebbero avere equilibrio e misura. Solo che alcuni ce l’hanno, altri no.

CONTINUA SU ILBIANCONERO.COM