Il mercato delle opportunità a costo zero per giugno sta entrando nel vivo. Tahith Chong è sicuramente un'idea su cui l'Inter si sente vicina al traguardo, sempre di più: l'ala classe '99 del Manchester United vedrà scadere il suo contratto in estate, ha voglia di un'esperienza diversa e non è un caso se i suoi agenti del gruppo Stellar hanno incontrato la dirigenza più volte, tra gennaio e febbraio. Perché il giocatore è conosciuto dai dirigenti da tempo, ha stupito in estate durante la pre-season proprio in un'amichevole con l'Inter e dà totale preferenza alla proposta nerazzurra. Insomma, la direzione è segnata. 

Ascolta "Inter vicina a Chong" su Spreaker.

LA RICHIESTA - Da parte sua, Chong gradirebbe l'idea di giocare in Italia e il progetto dell'Inter lo sta convincendo. Da settimane ha dato l'ok a parlarne in maniera approfondita quindi, al momento mettendo in stand-by la proposta di rinnovo dal Manchester United e anche altre offerte allettanti. Per questo Chong ha voluto chiedere garanzie all'Inter su diversi aspetti: non impazzisce all'idea di essere 'parcheggiato' in Cina al Jiangsu Suning, pretende di capire come verrebbe gestito in un 3-5-2 come quello di Antonio Conte dove un'ala offensiva come lui potrebbe faticare, vuole comprendere il percorso a livello di progetto tecnico che vedrebbe l'Inter per lui. Si parla di questo più che di cifre, perché su un contratto fino al 2025 da meno di 2 milioni a stagione c'è già una bozza di accordo. L'Inter e Chong dovranno definire a breve l'idea di strada da fare insieme per poi arrivare alle firme, manca sempre meno al traguardo.