In palio la qualificazione a Euro2020: Francia e Turchia viaggiano a braccetto in vetta al gruppo H con 18 punti a testa, ma stasera - allo Stade de France - la tensione sarà massima. Non solo in campo, dove vincere significherebbe strappare il pass per la manifestazione, ma anche (e soprattutto) fuori dal campo. In una Parigi spesso blindata per combattere il terrorismo, l'attenzione di questa sera sarà ulteriormente elevata. Le forze dell'ordine transalpine, infatti, sono pre-allertate per possibili ripercussioni politiche sul match, con scontri tra le due tifoserie MASSIMA ALLERTA - Fresco è il ricordo della sfida d'andata - vinto 2-0 da Calhanoglu e compagni - quando i tifosi turchi fischiarono la Marsigliese. Oggi, a fare da contorno, è la guerra in Siria, con l'attacco di Erdogan contro i curdi. Un attacco nettamente criticato da Macron, presidente francese, che viaggia su una linea parallela rispetto all'esultanza dei giocatori turchi dopo la vittoria di venerdì contro l'Albania. Gesto militare e post social a sostegno della campagna bellica. Sono 3200 i biglietti venduti per il settore ospiti, ma considerando gli altri settori si potrebbe arrivare anche a quota 30-40 mila grazie alle tante comunità turche dei paesi vicini. Saranno almeno 600 i poliziotti attorno allo stadio, con 1400 steward a monitorare la situazione. Probabile, invece, l'assenza delle autorità francesi in tribuna.