"La Juventus avrebbe bisogno di un giocatore come Isco, subito". Può essere sotto gli occhi di tutti, ma se lo dice Andrea Pirlo diventa Cassazione. Fabio Paratici lo sa a memoria, insegue Isco da anni e negli ultimi mesi ha iniziato a spingere con forza per portarlo alla Juve da giugno: qualità, entusiasmo, palleggio, un perfetto jolly di classe da mettere nell'arsenale alle spalle di Cristiano Ronaldo per rincorrere la prossima Champions League. Da dicembre scorso, il ds bianconero si è mosso con gli intermediari dell'operazione e con l'entourage del giocatore ricevendo una prima apertura da parte di Isco, nonostante ci fosse anche il Manchester City in corsa. Lo scenario è poi cambiato con l'arrivo di Zinedine Zidane a Madrid, quasi all'improvviso.

SPIRAGLIO E ZIZOU - Perché sì, il legame tra Zizou e Isco rimane molto forte come la volontà dell'allenatore di tenerlo al Real per il prossimo anno. La scelta di Florentino Perez per la panchina ha spiazzato la Juventus così come Guardiola nella corsa al gioiello spagnolo che esplose nel Malaga. Ma c'è uno spiraglio, un'unica speranza: se il Real Madrid dovesse scegliere di acquistare anche Eriksen dal Tottenham oltre a Hazard ormai in dirittura d'arrivo, Isco potrebbe dire addio. Non va dimenticato infatti che a gennaio aveva già giurato a Florentino di voler cambiare aria, la rottura con Solari aveva dato forza a questa scelta ma Isco non ha comunque abbandonato l'ipotesi di una partenza estiva. Zidane ha provato a placarlo, due rinforzi nel suo ruolo però significherebbero via libera alle proposte.


LA NUOVA OFFERTA - La Juventus è pronta: ha già messo in conto una nuova offerta al Real Madrid per Isco, nel momento in cui arrivassero segnali dalla Casa Blanca di possibilità sulla cessione. Nuova offerta che dovrebbe superare gli 80/85 milioni di euro per far vacillare i vertici del Madrid. Paratici non si muove in anticipo perché i rapporti col Real sono delicati e vanno gestiti con estrema cura, nessuno lo sa meglio di chi ha preso un certo Ronaldo. Ma se lato giocatore la Juve è attiva da mesi, l'intenzione è di procedere al dialogo anche con il club pur di avere Isco soltanto se Zidane lo liberasse con quel doppio colpo per il Real che verrà. Insomma, la Juventus c'è ancora sul signor Alarcon; l'unica vera speranza è che Zizou lo lasci andare una volta completati gli altri due acquisti messi nel mirino. Per realizzare un vecchio sogno chiamato Isco, con l'autografo di Pirlo.