Futuro tutto da scrivere per Milinkovic-Savic: il centrocampista serbo, infatti, potrebbe lasciare la Lazio. Su di lui c'è il forte interesse del Paris Saint-Germain, con Leonardo che - un anno dopo - torna alla carica. Dodici mesi fa Lotito si oppose all'offerta del Milan, ma quest'anno la situazione potrebbe essere più difficile. A confermarlo è lo stesso presidente biancoceleste, che - giunto nel ritiro di Auronzo di Cadore - ha parlato ai microfoni di Sky Sport: "Prima la Lazio era un punto di passaggio, oggi siamo un punto di arrivo: questa è la cosa più importante. Tanti giocatori ambiscono a venire qui. Lo scorso anno ho combattuto per trattenere Milinkovic, quest'anno ho meno armi se si creano la condizioni, ma la società non sta lavorando per privarsene. Sul piano personale, il ragazzo ha ambizioni giuste e corrette, nessuno gli può tarpare le ali. Prezzo? Un giocatore ha un prezzo nel momento in cui è in vednita. Il mercato si fa con i fatti, vedremo le condizioni se arriverà una proposta...". LA VALUTAZIONE - Il ragazzo, dunque, preme per andare via. In pole c'è il Psg, che dopo Ander Herrera punta ad un altro centrocampista tecnico per rimpiazzare Rabiot. Decisamente più indietro l'Inter: i nerazzurri, infatti, devono prima completare le caselle dell'attacco, senza dimenticare il budget. Già 90, infatti, i milioni spesi in questa finestra di mercato, tra i colpi Barella, Lazaro, Sensi, Agoumé e il riscatto di Politano. La Lazio, dal canto suo, chiede una cifra vicina ai 100 milioni, leggermente inferiore a quella pretesa un anno fa.